Villareal – Napoli 1-0: Suarez incanta nel finale, spettacolo per 80′

VILLAREAL – A dieci minuti dal termine Suarez, talento spagnolo, inventa una punizione che chiude una partita combattuta dal primo fino all’ultimo minuto, con compagini attente in difesa, ma paradossalmente intente ad offrire un grande spettacolo. Il primo round è degli spagnoli, ma ai punti la sfida non è ancora terminata.

PRIMO TEMPO – Due squadre nate per proporre calcio e sin dai primi minuti si capisce che sarà una guerra di movimento e non di trincea. Nonostante il turnover applicato da Sarri e Marcelino, le squadre si propongono spesso ed anche bene, ma difendendosi ancora meglio. A prevalere sono i padroni, con gli azzurri che inizialmente cercano di rispondere alla bolgia del El Madrigal, intontiti dall’atmosfera. Pian piano salgono Hamsik & co. con l’escluso di lusso, Higuain, a guardare i compagni dalla panchina. Un primo tempo avaro di occasioni vere da ambo le parti, ma con cambi di campo e squadre allungate come una classifica notte di Champions’ vorrebbe. Ed invece è ‘solo’ l’Europa League, ma lo spettacolo non manca.

SECONDO TEMPO – Come qualsiasi film di successo, il sequel non si fa attendere. Le squadre giocano per divertirsi, divertire, ma soprattutto provano a segnare. David Lopez si inventa spesso rifinitore, Valdifiori prova quelle verticalizzazioni tanto apprezzate ad Empoli, ma lì davanti stasera non sono ispirati. Stesso discorso per il sottomarino giallo, meno invadente nell’area di Reina, più perspicace quando si impunta contro Strinic e spesso lo salta, ma Chiriches è tanto bravo quanto efficace a far ripartire l’azione. Spettacolo e difesa non sempre vanno d’accordo, stasera però dobbiamo sfatare un paradosso, perché i grandi assenti sono proprio gli attaccanti.

L’EPISODIO – Il film che abbiamo raccontato è durato per ottanta minuti, con le due formazioni che s’avventavano l’una sull’altra, per capire chi è realmente la più forte, la più spettacolare, ma senza mai trovare l’affondo decisivo. Forse intimorite con il passare dei minuti, forse con la testa già al campionato e alla lotta dei rispettivi obiettivi, più interessanti di una qualsivoglia Europa League. E quando meno te l’aspetti, con le squadre ormai stanche, che devi essere preparato a tutto. Valdifiori, con l’ennessimo fallo, crea l’occasione al Villareal con una punizione ai limiti dell’area di rigore. Complice Reina non perfettamente posizionato, ma soprattutto abile Suarez ad incantare il Madrigal con i suoi piedi di piuma, ad insaccare la sfera al di là dell’esuberante portiere dopo aver colpito la traversa. Ma questa è solo la prima parte, il San Paolo attende il sottomarino giallo per la sfida di ritorno.

VILLAREAL-NAPOLI 1-0

GOL 82′ Suárez (V)

VILLARREAL – Aréola; Mario Gaspar, Musacchio, Víctor Ruiz, Jaume Costa; J. Dos Santos (35′ Samu Castillejo), Trigueros (74′ Pina), Bruno Soriano, Suárez; Soldado, Leo Baptistão (61′ Bakambu). All. Marcelino

NAPOLI – Reina; Hysaj, Chiricheş, Koulibaly, Strinic; Valdifiori, David Lopez, Hamsik; Mertens, Callejón (73′ Insigne), Gabbiadini (68′ Higuaín). All. Sarri

Arbitro: Nihjiuys (Olanda)

Ammoniti: Valdifiori (N)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *