L’Inter vince ma non convince, altra sconfitta per la Samp

inter-samp

Milano – l’anticipo della 26^ giornata di Serie A vede i nerazzurri dell’Inter ospitare una Sampdoria a digiuno di vittorie e bisognosa di riscatto. Anche i milanesi necessitano dei tre punti per uscire da una situazione scomoda che li vede investiti dalle pesanti polemiche della Curva Nord. In tribuna presenti le due teste dell’Inter Moratti e Thohir, e anche i grandi ex Mourihno e Ronaldo. In campo pesano le assenze di Kondogbia, Medel e Telles da una parte, e quelle di Cassano e Muriel dall’altra.

Inter samp

La partita – per buona parte della prima frazione di gioco i padroni di casa non concretizzano particolari azioni offensive, e non impegnano mai il portiere avversario. Solo al 23′ Biabiany si procura un corner, il cui sviluppo porterà alla rete di D’Ambrosio che si inserisce sul secondo palo e riesce a sbloccare il risultato. 1 a 0. La Samp, nonostante si ritrovi sotto di un gol, gioca bene ma non riesce a concretizzare. Al contrario l’Inter appare spenta nonostante il vantaggio. L’arbitro grazia i nerazzurri su un tiro di Correa dal limite dell’area intercettato da un braccio di D’Ambrosio in piena area.

Il secondo tempo vede le due squadre riprendere il gioco senza apportare alcun cambio. Da registrare al 51′ un’azione di Dodo’ che sfiora la rete mandando a fil di palo una punizione di Fernando. La rete dei nerazzurri arriverà ancora una volta da calcio d’angolo al 57′, stavolta con Miranda che raccoglie bene una torre di Melo insaccando la rete del 2 a 0. A mettere il match in cassaforte ci penserà Icardi al 28′, che sfruttando un errore di Ranocchia vola verso la porta mandando alle spalle di Viviano con un sinistro a fil di palo. La Samp riesce solo ad accorciare le distanze con Quagliarella in pieno recupero. L’Inter, bene o male, porta a casa una vittoria che gli permette di tirare un sospiro di sollievo e di acciuffare il 4^ posto. Per la Samp continua invece il periodo no e la classifica inquieta sempre di più Montella.

inter-sampdoria

TABELLINO:

INTER-SAMPDORIA 3-1 (primo tempo 1-0)

MARCATORI: 23’ D’Ambrosio (I), 56’ Miranda (I), 73’ Icardi (I), 92’ Quagliarella (S).

Inter (4-4-2):  Handanovic, Nagatomo, Miranda, Murillo, D’Ambrosio, Biabiany (77’ Gnoukouri), Melo, Brozovic (87’ Jovetic), Perisic, Icardi, Éder (63’ Ljajic). A disposizione: Carrizo, Berni, Zonta, Juan Jesus, Santon, Popa, Manaj, Palacio. All. Mancini

Sampdoria (3-4-2-1): Viviano, Cassani, Ranocchia, Silvestre, Ivan (68’ Muriel), Soriano, Fernando, Dodô, Álvarez (85’ Christodoulopou), Correa (79’ Krsticic), Quagliarella. A disposizione: Puggioni, De Silvestri, Moisander, Brignoli, Skriniar, Barreto, Palombo,Cassano, Alejandro Rodriguez. All. Montella

Note ~ ARBITRO: Davide Massa (Sez. di Imperia); AMMONITI: 17’ Ranocchia (S), 33’ Dodò (S), 42’ Brozovic  (I), 49’ Miranda (I), 72’ Nagatomo (I); ESPULSI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *