Roma – Palermo (5-0): i giallorossi mettono la cinquina sul quinto successo consecutivo che passa dalle doppiette di Dzeko e Salah

salah 3

ROMA – Nel posticipo serale della settima gara di ritorno, il Palermo fa visita all’Olimpico e trova una compagine che vuole continuare la striscia vincente per scalare ancora posizioni in classifica. I rosanero sono a secco di risultati, non vincono dalla gara interna contro l’Udinese e di li in poi hanno alternato un pareggio e una sconfitta che li ha inchiodati al sedicesimo posto. Iachini si affida a Vasquez e Gilardino per ripartire ma la Roma non ha battuto ciglio ed ha conquistato i tre punti a suon di reti. Un gol nel primo tempo per Dzeko che si rigenera e nella ripresa il Palermo esce di scena senza provare una minima reazione. Vittoria facile per i giallorossi e quinta vittoria consecutiva.

PRIMO TEMPO SBLOCCA DZEKO – Il primo sussulto è dei padroni di casa con Salah al 4’ che guadagna un angolo, poi sempre l’esterno egiziano ci riprova al 12’ ma stavolta va lontano dallo specchio. Il Palermo parte organizzato senza concedere troppi varchi, bene Hiljemark nei movimenti sulla trequarti a supporto di Vasquez e Gilardino. La Roma ha difficoltà ad aprire la difesa avversaria, sugli esterni solo Maicon si sgancia per dare manforte alla manovra e l’unico tiro prima della mezz’ora è ad opera di Keita al 24’ che finisce alto e sbilenco. Maicon spinge e serve al 28’ una palla ghiotta per Dzeko che solo a porta vuota apre col sinistro incredibilmente fuori. Fortuna chedzeko passa poco per trovare la combinazione vincente a sbloccare Dzeko che due minuti dopo stoppa di petto un cross preciso di Pjanic e di sinistro batte con un potente rasoterra Alastra. Uno a zero e Palermo che inizia a perdere concentrazione, la Roma al 44’ guadagna un calcio di punizione per ingenuità di Gonzalez su Dzeko, batte Pjanic che stampa sul palo a portiere battuto. Finisce un primo tempo con progressive voragini aperte nella formazione ospite.

SECONDO TEMPO CALA POKER – si riparte e nella ripresa non cambia il copione anzi, la Roma attacca a testa bassa con Maicon che al 48’ cerca e non trova al volo di interno destro il gollonzo. Il Palermo arretra e si disconnette nei reparti, i giallorossi ne approfittano e guadagnano stabilmente la metà campo avversaria. Al 52’ su calcio d’angolo di Florenzi raddoppia Keita toccando di punta in perfetto stile calcetto. Iachini suona la carica ai suoi così il tecnico rosanero manda in campo Trajkovski al 57’ per Brugman e passa ad un 4-4-2 con Vasquez e Gilardino in avanti. Unico squillo ospite di Struna al 59’ che impatta di testa senza gloria. Un minuto dopo cala il sipario per il Palermo: Salah dialoga bene in velocità con Dzeko, controlla e incrocia sul palo più lontano il terzo gol che gli va stretto; infatti fa passare il tempo di battere il calcio di inizio per replicare stavolta da posizione impossibile dopo aver saltato Alastra su assist di un sontuoso Nainggolan palla al piede per cinquanta metri. Roma micidiale in contropiede, Palermo complice nel lasciare spazi che si rivelano praterie per gli esterni di casa che affondano il colpo e dilagano. Sul 4-0 Spalletti decide di far entrare Strootman al 78’, applaudito dal pubblico dopo un anno di assenza dal rettangolo di gioco. La partita non ha più nulla da raccontare, Gilardino e Vasquez hanno deluso senza provare giocate degne di nota mentre c’è il tempo per chiudere i conti con chi li aveva aperti e di nuovo Dzeko all’89’ insacca di testa un cross prezioso del neo entrato Perotti. Cinque gol, cinque successi consecutivi e questi sono i numeri con Fiorentina a due punti sopra e Inter a due sotto: poi c’è l’aspetto morale migliorato sicuramente per Dzeko e Salah che hanno portato a casa doppietta e assist. Roma quarta con una voglia di vincere dimostrata davanti ai propri tifosi che necessita sempre di conferme in ogni partita. Avanti così.

ROMA – PALERMO 5 – 0 (1-0)

Roma (4-2-3-1): Szczezny 6; Maicon 6.5 (78’ Strootman SV), Manolas 6.5, Rudiger 6, Digne 6; Florenzi 6.5, Keita 6.5; Pjanic 6 (72’ Falque 6.5), Nainggolan 8, Salah 7.5 (86’ Perotti); Dzeko 7. All. Spalletti

Palermo (4-3-3): Alastra 5.5; Struna 5, Gonzalez 5, Andelkovic 5.5, Morganella 5; Hiljemark 6, Brugman 5.5 (57’ Trajkovski 5), Jajalo 5.5; Pezzella 6, Vasquez 5.5 (67’ Maresca SV), Gilardino 5 (72’ Djordjevic SV). All. Iachini

Marcatori: 30’ Dzeko (R), 52’ Keita (R), 60’ Salah (R), 61’ Salah (R), 89’ Dzeko (R)

Ammoniti: 75’ Struna (P)

MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN: Nainggolan 8 – se l’è combattuta fino all’ultimo con Salah e Dzeko. Tiene solido il centrocampo correndo ovunque anche quando non servirebbe. Continuità da invidiare, si mette in ogni gara a servizio della squadra dando il 101% dal primo all’ultimo minuto. Oggi ha proposto l’assist migliore a Salah, galoppando con lucidità per almeno cinquanta metri. Esempio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *