La Fiorentina a Verona per il riscatto e per allungare sui rivali neroazzurri

borja allen

Dopo la sconfitta pesante contro la Roma, la Fiorentina di Sousa incontrerà questa domenica l’ultima forza del campionato, l’Hellas Verona. Per la lotta terzo posto sarà anche fondamentale vedere cosa combineranno Inter e Roma, le quali avranno lo scontro diretto domenica 19 marzo.

SITUAZIONE INFORTUNI – Durante la consegna  del premio “panchina d’oro” a Coverciano , l’allenatore viola ha dichiarato di non essere al corrente delle situazioni attuali di Borja Valero e di Vecino ma che soltanto con i prossimi allenamenti si potrà capire qualcosa. Per lo spagnolo della Fiorentina sarà una corsa contro il tempo per recuperare in vista del match contro il Verona, infatti la caviglia fa ancora male, a tal punto che il giocatore non ha nemmeno disputato l’allenamento odierno a porte aperte al Franchi. Inoltre è ancora lavoro differenziato per Benalouane a causa della sciatalgia che lo affligge da gennaio.

PROBABILI FORMAZIONI – Per rimanere agganciati alla zona Europa, Sousa si affiderà ad un probabile 4-2-3-1. In porta il solito Tatarusanu e la linea difensiva sarà formata da Roncaglia, Astori, Gonzalo Rodríguez e Marcos Alonso; davanti alla retroguardia ci saranno Mati Fernandez e Tino Costa. Il centrocampo sarà composto da Bernardeschi, Ilicic e Tello mentre in attacco il solito Kalinic. Per Delneri, invece, un classico 4-4-2. In porta ci sarà Gollini e in difesa Pisano, Bianchetti, Helander e Fares. Linea di centrocampo composta da Wszolek, Marrone, Ionita e Siligardi; tandem d’attacco con i bomber Toni e Pazzini.

Le statistiche saranno tutte a favore dei viola che quest’anno hanno realizzato ben 49 reti mentre gli scaligeri solamente 24. Inoltre anche nel reparto difensivo la situazione è nettamente differente, infatti la Fiorentina ha incassato 31 reti mentre gli avversari ben 48. Questa partita diventerà fondamentale per rimanere agganciati all’Europa che conta, dando un occhio anche a Milan e Inter che saranno pronte a sfruttare ogni passo falso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *