Torino-Juventus, severo 1-4 all’Olimpico

TORINO – Finisce 1-4 il derby della Mole. A segno nel primo tempo Pogba e Khedira (33’ e 42’); all’inizio della ripresa (48’), Belotti riapre la partita, la chiude Morata con una doppietta (63’ e 76’).

PRIMO TEMPO – Squadre a specchio con 3-5-2 da entrambe le parti. Nei primi minuti, il Torino rimane leggermente troppo basso subendo un po’ il pressing della Juventus e le sue triangolazioni in area. La prima conclusione granata arriva al 13’ con Acquah (sponda di Benassi), ma il tiro è debole e Buffon blocca senza problemi. Dall’altra parte, Dybala guida la ripartenza dei bianconeri 40 metri palla al piede, Vives recupera il pallone. Il numero 21 della Juventus guadagna una punizione dai 30 metri, che Moretti devia dalla barriera. Va a segno invece Pogba, destro a giro a scavalcare la barriera: Padelli legge la traiettoria ma è leggermente in ritardo. 1-0 al 33’. Ci riprova il francese ancora su punizione, questa volta dalla destra, Padelli, in anticipo, respinge col pugno. Il Torino si trova un po’ in affanno e non riesce a ripartire, mentre la Juventus mantiene il possesso palla e continua a fare la partita. È il 42’ quando Khedira si fa strada nell’area avversaria e si trova solo davanti a Padelli, trovando il raddoppio.

SECONDO TEMPO – Il Torino però la riapre al 48’: Alex Sandro, già ammonito, interviene in area bianconera su Bruno Peres, è rigore per i granata. Belotti a calciare, è 1-2. Nella Juventus, come Dybala al 32’, anche Lichtsteiner è costretto ad uscire per infortunio: dentro quindi Cuadrado. Il Torino prende coraggio e la partita si fa molto più movimentata rispetto al primo tempo. Al 58’, Bruno Peres accelera e crossa per Maxi Lòpez (entrato all’inizio della ripresa al posto di Immobile) che trova il gol del pareggio, annullato per fuorigioco millimetrico. Seguono alcuni minuti di affanno dei bianconeri, ma al 63’ prende palla Pogba, che con un numero aggira Maksimovic, palla morbida per Morata che aggancia col destro e tocca col sinistro: è il 3-1 della Juventus. Ma il Torino resta in partita: al 74’ Benassi salta tutti, la mette per Maxi Lòpez che salta Barzagli, che non si ferma, recupera sulla linea e ci mette il tacco, Rugani allontana. Al 76’ è punizione per la Juventus: Pogba al tiro, fermato dalla barriera, ci riprova il francese, che la mette in mezzo per Morata che non può sbagliare e firma la doppietta. La Juventus mantiene il possesso palla; a tre minuti dalla fine, i bianconeri restano in dieci: rosso diretto a Khedira per proteste. Nel recupero, Morata vicinissimo alla tripletta: gran palla di Zaza per lo spagnolo in campo aperto, Padelli blocca. Finisce 1-4.

IL TABELLINO:

TORINO-JUVENTUS 1-4

MARCATORI: Pogba (J), 33’; Khedira (J), 42’; Belotti (T), 3’ s.t. (rig.); Morata (J), 18’ s.t.; Morata (J), 30’ s.t.;

TORINO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Bruno Peres, Acquah, Vives, Benassi (Baselli, 81’), Silva (Zappacosta, 74’); Immobile (M.Lòpez, 46’), Belotti (a disp.: Castellazzi, Zappacosta, Baselli, Bovo, Farnerud, Lòpez, Martinez, Obi, Jansson, Obi, Gazzi, Ichazo, Molinaro). All.: Ventura

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Rugani; Lichtsteiner (Cuadrado, 50’), Khedira, Lemina, Pogba, Alex Sandro; Dybala (Morata, 32’), Mandzukic (Zaza, 85’); (a disp.: Neto, Morata, Evra, Sturaro, Padoin, Rubinho, Asamoah, Hernanes, Zaza, Pereyra, Cuadrado). All.: Allegri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *