La Juve resta a +9: 3-0 allo Stadium contro la Lazio

SHANGHAI, CHINA - AUGUST 08: Paulo Dybala of Juventus FC in celebrates a goal during the Italian Super Cup final football match between Juventus and Lazio at Shanghai Stadium on August 8, 2015 in Shanghai, China. (Photo by Lintao Zhang/Getty Images)

TORINO – La Juventus vince in casa 3-0 contro la Lazio. A segno Mandzukic al 39’ del primo tempo; nella ripresa, i biancocelesti restano in dieci dopo pochi minuti ed i bianconeri diventano inarrestabili: segna Dybala al 7’ e al 19’.

PRIMO TEMPO – Subito aggressiva la Juventus: al 9’, Pogba allarga a destra per Lichtsteiner, che crossa per Dybala, Marchetti interviene. Pochi istanti dopo è il francese, da fuori area, a impegnare di nuovo il numero 1 biancoceleste, ancora una volta reattivissimo. La Lazio però gioca con personalità, forte degli inserimenti di Onazi e Parolo, nonostante un Djordjevic un po’ sacrificato nella fase di ripiego. I maggiori pericoli per i biancocelesti arrivano sempre da destra, dove uno scatenato Lichtsteiner non solo riesce a tenere in gioco tutti i palloni ma anche a crossarli in area alla perfezione. Sbaglia Pogba, solo davanti a Marchetti, colpendo male il pallone arrivato sempre da destra ma da parte di Khedira. Le ripartenze bianconere mettono a dura prova la tenuta della Lazio, e sono gli esterni a fare la differenza: al 22’, altra occasione per la Juventus con un bel traversone di interno-piede sinistro di Alex Sandro, Dybala ci prova di testa, Marchetti respinge. Verso il 40’ la Lazio comincia a chiudersi un po’ nella propria metà campo, concedendo forse troppi calci d’angolo. È infatti proprio su corner che arriva il gol del vantaggio della Juventus: Hernanes dalla bandierina, Pogba in diagonale, Mandzukic corregge dal centro dell’area piccola. 1-0 al 39’.

SECONDO TEMPO – Inizio ripresa nero per la Lazio: secondo giallo per Patric per gioco scorretto su Dybala, i biancocelesti restano in dieci; poco dopo una bella punizione calciata da Hernanes, Gentiletti trattiene Bonucci in area ed è rigore per la Juventus, Dybala mette a segno. È 2-0 al 7’. I bianconeri mantengono il possesso palla mentre la Lazio si sistema in un 4-3-2. È ancora Dybala a bucare la difesa biancoceleste al 19’. L’argentino è incontenibile, velocissimo in ogni zona del campo: grande intervento di Marchetti sul sinistro dalla distanza. Non c’è più partita. Finisce 3-0.

 

IL TABELLINO:

JUVENTUS-LAZIO 3-0

MARCATORI: Mandzukic (J), 39’; Dybala (J), 52’ (rig.); Dybala (J), 64’

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Rugani; Lichtsteiner, Khedira (Sturaro, 70’), Hernanes, Pogba (Asamoah, 82’), Alex Sandro; Dybala (Zaza, 75’), Mandzukic (a disp.: Sturaro, Evra, Padoin, Lemina, Cuadraro, Zaza, Asamoah, Audero, Rubinho). All.: Allegri

LAZIO (4-3-3): Marchetti; Patric, Hoedt, Gentiletti, Lulic; Onazi, Biglia (Biglia, 77’), Parolo (Milinkovic, 46’); Anderson (Basta, 53’), Djordjevic, Keita (a disp.: Morrison, Berisha, Guerreri, Milinkovic-Savic, Rossi, Basta, Cataldi, Braafheid, Palombi, Mauricio). All.: S. Inzaghi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *