Un indecente Milan crolla al Bentegodi: Pazzini e Siligardi firmano il 2-1 del Verona sui rossoneri

Verona – Non bastano il primo gol di Menez in campionato e un super Donnarumma per permettere al Milan di superare il Verona, ultimo in classifica e ad un passo dalla Serie B. Il Milan di Brocchi è stato protagonista di una partita indecorosa e la rete finale di Siligardi consegna un meritato successo ai padroni di casa. L’unica buona notizia è arrivata nel pre-partita: infatti grazie al successo della Roma sul Napoli, la Juventus è campione d’Italia e ciò permette ai rossoneri di disputare la prossima Supercoppa italiana, indipendentemente dal risultato della finale di Coppa Italia. Però questo Milan ha bisogno di una vera e propria svolta, perché la squadra vistasi oggi non può assolutamente aspirare a poter competere con i bianconeri.

Primo tempo – Il Verona si presenta in campo col 4-4-1-1 con Siligardi a supporto del terminale offensivo Pazzini; Brocchi conferma il 4-3-1-2 con Honda a supporto di Bacca e Menez. La prima palla gol è del Verona, con l’ex Pazzini che anticipa De Sciglio e Romagnoli e calcia a rete trovando l’opposizione di Donnarumma. Nei primi 15 minuti sono i padroni di casa ad avere in mano le redini del gioco, ma col passare dei minuti viene fuori la squadra di Brocchi che trova il vantaggio al 21′. Il gol è firmato da Jeremy Menez, ma i rossoneri devono ringraziare Gollini, che respinge male una conclusione dalla distanza di Honda e permette al francese di insaccare da distanza ravvicinata. Il Verona prova a reagire, ma l’altra grande occasione della prima frazione capita ancora sui piedi di Menez, sulla cui conclusione si fa trovare pronto Gollini che si riscatta così dell’errore di pochi minuti prima. Da segnalare anche il gol annullato a Bacca per fuorigioco e le due sostituzioni avvenute poco dopo il 30′: fuori De Sciglio (per un taglio) e dentro Antonelli per il Milan, fuori Rebic (scelta tecnica) e dentro Romulo per il Verona.

Secondo tempo –  Il Milan parte bene, controllando il gioco e rendendosi spesso pericoloso dalle parti di Gollini. L’occasione migliore capita sui piedi di Bacca, che però cerca una inutile rabona bloccata facilmente dal portiere gialloblu. Il Verona, dal 60′ in poi, ha un sussulto d’orgoglio e ricomincia ad attaccare: prima con Siligardi, bloccato da Abate, e poi con Pazzini, fermato da Zapata, i padroni di casa vanno vicini al gol. Al 71′ arriva la svolta del match: in una mischia sviluppatasi su un calcio d’angolo, Romagnoli colpisce il pallone di mano. Di Bello fischia un rigore, per la verità molto dubbio, trasformato da Pazzini. Sempre l’ex rossonero, prima di uscire, ha un’altra occasione ma trova pronto il giovane portiere milanista. La squadra di Brocchi prova a reagire, però è incredibilmente il Verona ad avere le migliori occasioni con Romulo e Gomez, sui quali Donnarumma è super. Al 95′ arriva la doccia gelata per i rossoneri: Siligardi trova un gol strepitoso su punizione e la squadra di Del Neri conquista un preziosissimo quanto inattendibile successo. In questo modo gli scaligeri possono continuare a sperare nella salvezza, anche se le chance sono pochissime, mentre il Milan deve guardarsi le spalle dal Sassuolo nella corsa al sesto posto.

TABELLINO

Verona – Gollini 5.5; Pisano 6, Bianchetti 6, Moras 6.5, Albertazzi 6; Wszolek  6 (dal 61′ Gomez 6.5), Marrone 6, Ionita 5.5, Rebic 5 (dal 39′ Romulo 6); Siligardi 7; Pazzini 6.5 (dal 77′ Checchin 6). A disposizione: Coppola, Marcone, Gilberto, Samir, Emanuelson, Furman, Greco, Jankovic. Allenatore: Luigi Del Neri

Milan – Donnarumma 7; Abate 6, Zapata 6, Romagnoli 5, De Sciglio 5.5 (dal 34′ Antonelli 6); Kucka 5, Montolivo 5, J.Mauri 6 (dal 78′ Luiz Adriano 6); Honda 6; Menez 6.5, Bacca 4. A disposizione: Abbiati, D. Lopez, Calabria, De Santis, Mexes, Ely, Locatelli, Poli, Boateng, Vido. Allenatore: Cristian Brocchi

Migliore in campo Sportmain – Donnarumma 7 – Nonostante i due gol subiti, il giovanissimo portiere rossonero si prende il premio di migliore in campo grazie ad una serie di parate super. La sua prestazione è il simbolo delle sofferenze rossonere, dato che anche contro l’ultima in classifica Donnarumma ha dovuto mettere in mostra tutta la sua classe.

Marcatori: 21′ Menez, 72′ Pazzini (rig), 95′ Siligardi

Ammoniti: Albertazzi (V); Zapata, Mauri (M)

Arbitro: Di Bello

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *