Saul manda al tappeto Guardiola e vince il primo round contro l’armata del Bayern

Spesso le partite si risolvono così, basta un colpo di genio, una giocata perfetta, fuori dal comune e porti a casa il risultato. Ecco quello che è successo ieri nella partita tra Atletico Madrid e Bayern Monaco. Al minuto numero 11 del primo tempo lo spagnolo Saul che arriva dalla cantera dei colchoneros, ha preso il pallone a centrocampo, gli ha dribblati praticamente tutti e con un tiro a giro chirurgico ha bucato la porta di Neuer. In questo modo i ragazzi del Cholo Simeone vincono il primo round contro i tedeschi del Bayern che ora dovranno recuperare il risultato in casa all’Allianz Arena.

Come erano schierati in campo :

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Juanfran, Giménez, Savic, Filipe Luis; Saúl, Gabi, Augusto, Koke; Griezmann, Torres.

Bayern Monaco (4-2-4): Neuer, Lahm, Martinez, Alaba, Bernat; Xabi Alonso, Vidal, Thiago, Douglas Costa, Coman, Lewandowski.

In campo non ci sono sorprese, Simeone schiera un 4-4-2 con la formazioni dei titolarissimi, mentre le uniche sorprese nella formazioni di Guardiola è l’assenza di Ribery al posto c’è l’ex Juve Coman e Thiago Alcantara al posto di Muller.

INIZIO FOLGORANTE – I ritmi imposti dall’Atletico Madrid sono fin dall’inizio elevatissimi e i tedeschi sono costretti ad arretrare per contenere i colchoneros. Sicuramente un fischio d’inizio opposto a quello visto nell’altra semifinale tra City e Real. Infatti è così che già all’ 11′ gli undici di Simeone passano in vantaggio con una prodezza di Saul che ne fa fuori tre e con un sinistro al limite della perfezione, mette il pallone dove Neuer non può proprio arrivare. E’ un delirio al Vicente Calderon con la squadra di casa subito in vantaggio. La risposta del Bayern è davvero timidissima, le uniche due conclusioni sono state un colpo di testa di Vidal e una punizione di Douglas Costa. Finisce il primo tempo con il risultato parziale di 1-0 in favore degli spagnoli.

saul niguez

BAYERN NON BASTA – Sicuramente negli spogliatoi il Pep Guardiola avrà rimproverato i suoi che sono sembrati spaventati ed intimiditi davanti agli avversari. Infatti il Bayern entra in campo nella ripresa con un atteggiamento differente. I primi due attacchi dei tedeschi sono stati al minuto numero 54′ con un missile terra aria di Alaba che si infrange contro la traversa e con un colpo di testa di Martinez che viene neutralizzato dall’estremo difensore Oblak. Per Guardiola è arrivato il momento di inserire le armate pesanti inserendo Ribery e Muller. Ancora una volta il Bayern va vicino al goal con un tiro potentissimo di Vidal che per l’ennesima volta viene bloccato dai riflessi fulminei di Oblak. Nonostante i colchoneros siano davvero esausti, vanno vicinissimi al colpo del Ko con Fernando Torres che da solo contro Neuer colpisce il palo e salva i tedeschi che sarebbero finiti al tappeto. Triplice fischio e il match finisce 1-0 per i padroni di casa. Incredibile la statistica del possesso palla che vede i tedeschi vincere con il 70% ma nonostante questo perdere la partita di andata della semifinale di Champions. Ora Simeone aspetterà la resa dei conti all’Allianz Arena.

TABELLINO E PAGELLE –

ATLETICO MADRID-BAYERN MONACO 1-0

ATLETICO MADRID : Oblak 6,5; Juanfran 6,5, Savic 6, Gimenez 6,5, Filipe Luis 6,5; Saul 8 (85′ Partey s.v.), Fernandez 7, Gabi 6, Koke 6; Griezmann 6,5, Torres 6,5. All. Simeone

BAYERN MONACO : Neuer 6; Lahm 6, Martinez 5, Alaba 6, Bernat 5(77′ Benatia s.v.); Alonso 5,5; Coman 5,5 (65′ Ribery 6), Vidal 6,5, Thiago Alcantara 5,5 (70′ Muller 6), Douglas Costa 5,5; Lewandowski 5,5. All. Guardiola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *