Udinese-Torino 1-5: granata straripanti al “Friuli” con Martinez e Belotti

874aafe11ad32e31be198385969e769d-k7ED-U150431576046uNF-620x349@Gazzetta-Web_articolo

UDINE – Nella 32ma giornata di Serie A, il Toro ottiene al “Friuli” la vittoria più larga di questo campionato ai danni dell’Udinese ancora priva di Totò Di Natale. Il successo proietta i ragazzi di Ventura a 45 punti ed al decimo posto, mentre quelli di De Canio restano sedicesimi a 38 punti.

PRIMO TEMPO: TORO AVANTI CON JANSSON E ACQUAH – Nell’avvio del match è l’Udinese a tenere il pallino del gioco, con il Toro che prova a rispondere in contropiede con Martinez. Al 7’ i friulani si fanno sentire: Matos si trova davanti a Padelli, che gli dice di no. Al 10’ il Toro reagisce e va anche in gol con Belotti, annullato per un (dubbio) fuorigioco. Si capisce però che i granata sono entrati in partita, e qualche minuto dopo passano grazie a un’incornata su angolo di Jansson, sostituto di Glik. L’Udinese accusa il colpo ed il Toro gioca con sempre più scioltezza. Alla mezz’ora i friulani si rendono comunque pericolosi su corner ma l’azione sfuma. Altra occasione su punizione ma Fernandes spreca. Sembra tutto finito, ma allo scadere Acquah entra in area e trova di potenza il gol del raddoppio granata.

SECONDO TEMPO: FELIPE RIAPRE, POI IL TORO DILAGA CON MARTINEZ E UN SUPER GOL DI BELOTTI – Il secondo tempo comincia con l’Udinese che prova a riaprire i giochi e ci riesce: Zappacosta concede un angolo, colpo di testa di Felipe e palla all’incrocio dei pali. Il Torino resta comunque in partita: discesa dello stesso Zappacosta e tiro di Bovo che non inquadra la porta. È il preludio al gol granata: iniziativa di Martinez sulla destra, il venezuelano si accentra e trafigge Karnezis con un rasoterra sul lato opposto. I padroni di casa cercano di reagire ma il Toro è in forma sgargiante; lo testimonia il gol di Belotti per l’1-4, arrivato dopo una cavalcata 50 metri palla al piede che ricorda quella di George Weah vent’anni fa. L’Udinese ci riprova un paio di volte con Felipe ma senza successo; alla fine c’è ancora tempo per un errore difensivo dei friulani di cui approfitta Martinez, che sigla l’1-5 e la sua prima doppietta in granata.

 

UDINESE-TORINO 1-5
MARCATORI: Jansson (T) al 12′, Acquah (T) al 45′ p.t.; Felipe (U) al 2′, Martinez (T) al 5′ e al 38′, Belotti (T) all’11’ s.t.

UDINESE (3-5-2): Karnezis 6; Heurtaux 5, Danilo 5, Felipe 6; Edenilson 5 (dal 17’ s.t Perica 6), Badu 5, Kuzmanovic 5.5, Fernandes 6 (dal 30’ s.t. Piris 6), Adnan 5.5; Matos 5 (da 17’ s.t. Hallfredsson 5.5), Thereau 5.5. Allenatore: De Canio.

TORINO (3-5-2): Padelli 6.5; Bovo 6.5, Jansson 7, Silva 6; Zappacosta 6.5 (dal 31’ s.t. Molinaro n.g.), Acquah 7, Vives 6, Benassi 6 (dal 25’ s.t. Baselli 6), Peres 6.5; Belotti 7, Martinez 7.5 (dal 40’ s.t. Edera n.g.). Allenatore: Ventura.

ARBITRO: Mariani di Aprilia.

NOTE: ammoniti Bovo (T), Silva (T), Felipe (U), Hertaux (U) per gioco scorretto.

 

MARTINEZ 7.5 (MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN) – Il primo tempo del venezuelano è scialbo come gran parte delle sue prestazioni di quest’anno, con tanta corsa e poco altro. Nella ripresa, però, sale in cattedra con un gol di gran classe ed un altro di rapina. Sua inoltre l’imbeccata che dà il via alla cavalcata vincente di Belotti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *