Napoli – Atalanta 2-1: Un doppio Higuain risponde alla Roma, Albiol mette paura al San Paolo

NAPOLI –  Il Napoli risponde alla vittoria della Roma contro l’Atalanta e rimanda al prossimo turno l’ennesima sfida Champions diretta che durerà da stasera fino al termine della stagione. La doppietta di Higuain permette ai partenopei di battere i bergamaschi, anche se gli ultimi 5′ del match il pubblico del San Paolo ha rivissuto – quasi –  il replay di Roma a causa dell’autogol di Albiol. 

PRIMO TEMPO – La Roma vince in rimonta ed il Napoli è costretto a vincere per mantenere il secondo posto all’ombra del Vesuvio. La partita, in realtà, si mette subito sui giusti binari: gli azzurri scendono bene in campo, come accade ormai da settembre, visto che al San Paolo i ragazzi di Sarri sono ancora imbattuti. Ad aprire le danze, dopo meno di 9′ è il capocannoniere della Serie A e vice d’Europa, Gonzalo Higuain. Con una azione non proprio banale, l’argentino decide di sfruttare al meglio la palla perfetta del capitano Hamsik, che dalla trequarti serve con un traversone il goal del vantaggio, ed Higuain non può far altro che toccarla. Sarri, innervosito, nota nella sua squadra la voglia di gestire il risultato piuttosto che provare l’affondo del 2-0 e la partita prenderà, sostanzialmente, questa piega, senza mai creare grossa difficoltà né dall’una né dall’altra parte.

SECONDO TEMPO – Stesso copione, ma con idea di finale diverso. I partenopei decidono di inserire la quinta e provano con tutte le loro forze di raddoppiare il vantaggio iniziale, trovando però la ferrea opposizione di Sportiello tra i pali. Sembra quasi una sfida a senso unico, con i bergamaschi che mai, e sottolineo mai, provano una vera ripartenza per cambiare le sorti della partita. L’asse più vivo è il solito, quello sull’out sinistro, con Hamsik-Insigne molto ispirati, anche se l’esterno azzurro prova giocate più difficili di quanto la situazione chiedesse davvero. Un solo goal di vantaggio è davvero troppo poco, così il neo entrato Mertens per Insigne crea l’azione del secondo goal: Callejon crossa al centro un pallone delizioso, Higuain la gira di testa ed insacca Sportiello. La partita, in realtà non finisce qui: a creare i brividi del replay di Roma, è l’autogol di Albiol, per 5′ infernali per gli azzurri, stavolta però l’esito è diverso, con il Napoli che riesce a riportarsi al secondo posto.

TABELLINO:

NAPOLI-ATALANTA 2-1
(primo tempo 1-0)
MARCATORI: Higuain (N) al 10′ p.t. e al 32′ s.t., Albiol (N) aut. al 40′ s.t.
NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon (dal 34′ s.t. El Kaddouri), Higuain (dal 38′ c.t. Gabbiadini), Insigne (dal 19′ s.t. Mertens). (Gabriel, Strinic, Chiriches, Maggio, Regini, David Lopez, Chalobah, Grassi, Valdifiori). All. Sarri.
ATALANTA (4-2-3-1): Sportiello; Masiello, Toloi, Djimsiti, Dramé; Cigarini, De Roon (dal 37′ s.t. Conti); D’Alessandro (dal 25′ s.t. Monachello), Diamanti (dal 1′ s.t. Freuler), Kurtic; Borriello. (Radunovic, Turrin, Brivio, Bellini, Gakpe, Raimondi, Gagliardini, Cherubin, Migliaccio). All. Reja.
ARBITRO: Giacomelli di Trieste.
NOTE: Ammoniti Masiello (A), Djimsiti (A) per gioco scorretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *