La Juve chiude in bellezza e travolge la Samp: 5-0 allo Stadium

Foto LaPresse - Daniele Badolato 25/10/2015 Torino ( Italia) Sport Calcio Juventus - Atalanta Campionato di Calcio Serie A TIM 2015 2016 - Stadio "Juventus Stadium" Nella foto: Paulo Dybala Photo LaPresse - Daniele Badolato 25 October 2015 Turin ( Italy) Sport Soccer Juventus - Atalanta Italian Football Championship League A TIM 2015 2016 - "Juventus Stadium" Stadium In the pic: Paulo Dybala

TORINO – La Juventus demolisce la Sampdoria: rimasti in dieci dopo pochi minuti, i blucerchiati non riescono ad arginare la Signora. A segno nel primo tempo, Evra al 5’, Dybala al 14’ e al 37’; nella ripresa, Chiellini al 77’ e Bonucci al 84’.

PRIMO TEMPO – Cambia la maglia, ma la sostanza è la stessa. Archiviata la sconfitta col Verona, la Juventus ritrova la concentrazione ma anche una certa sana spensieratezza. Dopo cinque minuti, i bianconeri guadagnano un calcio di punizione: Dybala dalla trequarti ed Evra la mette dentro di testa. Non si fermano i bianconeri: Dybala manda in area Mandzukic, che difende il pallone, Skriniar lo abbatte in scivolata ed è rigore per la Juventus. 2-0, è Dybala a mettere a segno al 14’ mentre i blucerchiati restano in dieci. La Sampdoria tiene come può, con la difesa brava ad impostare il gioco (meno nella fase difensiva) ma con Quagliarella visibilmente in difficoltà, ingabbiato tra i centrali bianconeri. Si diverte la Juve: al 29’, con una gran giocata, Hernanes lancia Dybala, sinistro dal limite, Brignoli allontana; poco dopo, il tiro-cross del numero 21 pesca Lichtsteiner, che taglia in area e colpisce di testa trovando però la traversa; al 34’ è occasione per Mandzukic, che si accentra e calcia da lontano sfiorando il palo. Dybala è scatenato: saltato Sala, sombrero a Barreto e sinistro dal limite: fuori. Ma è la sua giornata: dopo una manciata di secondi, l’argentino prova sinistro dal limite, Brignoli non può arrivarci: è 3-0. Chiude il primo tempo la traversa di Pogba dai trenta metri.

SECONDO TEMPO – Ripresa meno vivace rispetto al primo tempo, anche se non priva di occasioni (velo di Mandzukic al 7’, Chiellini, faccia a faccia con Brignoli, non trova la porta). La Juventus amministra il vantaggio ordinata. Al 9’, Pobga prova nuovamente il tiro da lontano, Brignoli blocca il pallone; ritenta al 24’ dai trenta metri sfiorando il palo. Al 30’, sugli sviluppi dal corner, Chiellini si trova il pallone tra i pieni e calcia di esterno collo sinistro, potente, sotto l’incrocio. La Sampdoria riemerge a dieci minuti dalla fine: direttamente dalla bandierina, Alvarez prova a sorprendere Neto, che però allontana. La Juventus non accenna a fermarsi: su corner, Hernanes la mette al centro per Morata ma Bonucci perfeziona la traiettoria. 5-0 all’85’. Si chiude così il gran campionato della Juventus.

 

IL TABELLINO:

JUVENTUS-SAMPDORIA 5-0

MARCATORI: Evra (J), 5’; Dybala (J), rig., 14’; Dybala (J), 37’; Chiellini (J), 77’; Bonucci (J), 84’.

JUVENTUS (3-5-2): Neto; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pereyra (Sturaro, 66’), Hernanes, Pogba, Evra; Dybala (Morata, 68), Mandzukic (Zaza, 75’); (a disp.: Buffon, Padoin, Rugani, Lemina, Rubinho, Asamoah, Zaza). All.: Allegri

SAMPDORIA (3-5-1-1): Brignoli; Diakité, Silvestre, Skriniar; Sala (Ranocchia, 55’), Correa (Soriano, 76’), Krsticic, Barreto, Dodò; Alvarez; Quagliarella (a disp.: Palombo, Rodriguez, Calo, De Silvestri, Cassani, Ranocchia, Pereira, Soriano, Muriel, Ponce, Puggioni). All.: Montella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *