Lo Squalo ha morso ancora, Nibali fa sua la maglia rosa. A Taaramae la 20^ tappa

2

1
SANT’ANNA DI VINADIO – Ce l’ha fatta! Vincenzo Nibali ce l’ha fatta. Dopo 20 tappe in cui è davvero successo di tutto lo Squalo dello Stretto torna a vestirsi di rosa, alla vigilia della tappa conclusiva che porterà la carovana rosa a Torino. Che impresa del campione italiano che è ad un passo dal vincere il suo 2° Giro d’Italia e il suo 4° grande giro.

TAARAMAE VINCE LA TAPPA, A NIBALI IL GIRO – L’impresa è compiuta. Tutti lo aspettavano e sul Colle della Lombarda, ultimo gpm di 1^ categoria del Giro 2016, Vincenzo Nibali si è lanciato verso una delle più grandi ed emozionanti imprese della sua carriera. Tra due ali di folla urlanti, dopo il magnifico lavoro di un monumentale Michele Scarponi e il puntuale aiuto di Tanel Kangert, NibaliCjjaa8lWEAADtly si è lanciato in un assolo da fuoriclasse che è valso l’insegna del primato. A Nibali la maglia dunque, mentre la tappa è andata all’estone della Katusha Rein Taaramae, capace di gestirsi e lanciare la stoccata vincente con i tempi giusti ai suoi compagni di fuga. Per quanto riguarda la maglia azzurra, destinata alla classifica per i gran premi della montagna, è finita sulle spalle di Mikel Nieve,  del Team Sky. Niente da fare per Damiano Cunego, che in giornata non ha avuto le gambe per stare con i primi. Maglia bianca destinata agli under 25 invece sempre saldamente sulle spalle di Bob Jungels.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *