Euro 2016: L’Urlo di Eder trascina gli Azzurri agli Ottavi! Italia-Svezia 1-0

Eder

TOLOSA – Gli Azzurri vincono nel finale una partita bloccata, con poche occasioni e con poco spettacolo, ma sotto il sole di Tolosa è bastato un episodio decisivo per risolvere un match complicato:  l’Italia è già certa di aver superato il girone. Una prestazione meno convincente rispetto alla prima gara degli Azzurri, ma che garantisce comunque tanta solidità difensiva (Ibrahimovic non è riuscito ad esprimessi al suo meglio) e sottolinea un risveglio dell’attacco della Nazionale.

Italia-Svezia 1-0 Euro 2016

All’ultimo Respiro  Anche gli Azzurri si iscrivono al registro di Euro 2016 del goal-partita a ridosso dello scadere: su 19 incontri disputati, 7 sono stati decisi verso il temine della sfida. Ciò significa che a livello di organico l’Italia è attrezzata per soffrire come le altre Nazionali, seppur con i dovuti limiti. A riguardo, grandi meriti vanno dati alle sostituzioni di Conte a partita in corso, che agli occhi di un qualsiasi “Allenatore da Divano” (come il sottoscritto) possono sembrare discutibili, ma che risultano anche in questa seconda partita fondamentali per decidere il match. Inserire giustamente un attaccante fresco come Zaza, togliendo un’attaccante fisicamente all’altezza degli avversari come Pellé e lasciando al suo posto Eder in campo, è lo scacco matto della partita. È bastata una rimessa lunga di Chiellini a Zaza, che di sponda la passa a Eder, il quale inizia a correre verso la porta Svedese e calcia la palla in rete in un modo impeccabile. Di venerdì 17 solo il numero 17 poteva segnare.

Conte Italia-Svezia

Prossimamente – Mercoledì alle 21 ci sarà Italia-Irlanda. Probabilmente potrebbe essere solo una formalità: se domani gli Irlandesi non dovessero vincere contro il Belgio, gli Azzurri sarebbero aritmeticamente primi e agli Ottavi troverebbero la seconda del girone D: quello di Spagna, Croazia, Turchia, e Rep. Ceca. Sarà dato quindi ampio spazio al turnover in vista della prossima partita, per arrivare alla fase eliminatoria, all’altezza degli avversari e continuare, si spera, a sognare.

Italia-Svezia 1-0 (p.t. 0-0)

ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Parolo, De Rossi (dal 29′ s.t. Motta), Giaccherini, Florenzi (dal 39′ s.t. Sturaro); Pellè (dal 15′ s.t. Zaza), Eder. Panchina: Sirigu, Marchetti, Ogbonna, De Sciglio, Darmian, El Shaarawy, Bernardeschi, Insigne, Immobile. Allenatore: Conte.

SVEZIA (4-4-2): Isaksson; Johansson, Lindelof, Granqvist, Olsson; Larsson, Ekdal (dal 34′ s.t. Lewicki), Kallstrom, Forsberg (dal 34′ s.t. Durmaz); Guidetti (dal 40′ s.t. Berg), Ibrahimovic. Panchina: Olsen, Carlgren, Augustinsson,Wernbloom, Jansson, Zengin, Kujovic, Lustig, Hiljemark. Allenatore: Hamren.

ARBITRO: Kassai (Ungheria).

MARCATORE: Eder (43′ s.t.)

NOTE: Ammoniti Olsson (Sve.) e De Rossi (Ita.) per gioco scorretto, Buffon (Ita.) per perdita di tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *