Euro 2016, Italia-Spagna: Gli Azzurri dovranno sovvertire il pronostico per non tornare a Casa

Alle ore 18 allo Stade de France (lo stadio più grande di Francia) a Saint-Denis (Saint-Denis sta a Parigi come Monza-Brianza sta a Milano), l’Italia dovrà giocare una partita perfetta per passare il turno, senza dare adito alla ragione e fare qualcosa di sportivamente straordinario. Conte farà “all in”: giocherà tutte le sue carte per non avere rimpianti, ma il C.T. non vuole sentir parlare di rivincite, alla fine dovrà parlare solo il campo. Gli Azzurri sono sereni e consapevoli, stimolati dalle grandi emozioni che scaturiscono da un’ottavo di finale con un avversario di tutto rispetto come la Spagna.

Candreva Out – Candreva non recupera quindi spazio a Florenzi sulla fascia destra. Quella sinistra sarà probabilmente affidata a De Sciglio, che sbaraglia la concorrenza di Darmian e El Shaarawy. Ancora panchina per Insigne, unica nota positiva della sconfitta con l’Irlanda. Ma per il partenopeo non è da escludere un subentro a partita in corso per incrementare il ritmo della gara, perché l’unico imperativo tattico sarà quello di manifestare superiorità.

Stade de France Saint-Denis

La più grande nemica della Spagna è la Spagna – Se c’è una cosa che si può dedurre dalle tre sfide a Euro 2016 delle Furie Rosse, è che sono troppo sicuri di loro stessi. In questo modo finiscono per concedere intere porzioni di partita agli avversari. Conte in conferenza stampa ha spiegato che bisognerà bloccare la Spagna tramite un attacco propositivo da parte degli Azzurri, impedendogli mosse offensive e costringerli a rimanere nella loro metà campo. In poche parole annullare le giocate di Morata, che nelle grandi occasioni si è sempre ritagliato un ruolo da protagonista.

Probabili Formazioni:

Probabile Formazione Italia

ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Florenzi, Parolo, De Rossi, Giaccherini, De Sciglio; Pellé, Eder.

Probabile Formazione Spagna
SPAGNA (4-3-3): De Gea; Juanfran, Sergio Ramos, Piqué, Jordi Alba; Fabregas, Busquets, Iniesta; Nolito, Morata, David Silva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *