Galles in paradiso: 3-1 al favorito Belgio e arriva la semifinale col Portogallo

LA magia di Robson-Kanu che apre la strada al 2-1 del Galles (Immagine www.gazzetta.it)

LILLE – Arrivati a sorpresa agli Europei, passato a sorpresa il primo turno, poi gli ottavi, ora anche i quarti a spese del favorito Belgio: la favola del Galles continua, ed ora sulla strada di Bale & company ci sarà il Portogallo di Cristiano Ronaldo.

 

PRIMO TEMPO: BELGIO AVANTI CON NAINGGOLAN MA WILLIAMS PAREGGIA – L’inizio è scoppiettante, con il Galles che spende tre ammoniti per fermare l’attacco belga e Hazard che spreca da ottima posizione. il Belgio parte meglio e poco dopo sblocca il match: Nainggolan trova l’angolo giusto e spara di prima all’incrocio per l’1-0.

I ragazzi di Coleman non si danno per vinti però e trovano il pareggio: Lukacu e il resto della difesa lasciano colpevolmente libero Williams, il capitano gallese ha il tempo di staccare di testa e di angolarla quanto basta per trovare l’1-1. Si va al riposo con un Belgio superiore territorialmente ma con un Galles in palla e capacissimo di far male in contropiede.

 

SECONDO TEMPO: MAGIA DI ROBSON-KANU, POI VOKES CHIUDE I GIOCHI  – La ripresa vede quello che meno ti aspetti. Al 10’, Ramsey serve Robson-Kanu che in piena area sbilancia tutta la difesa belga, trascinandosi la palla sotto la gambe e trafiggendo Courtois.

È il 2-1, tanto clamoroso alla vigilia quanto meritato sul campo. Il Belgio però non ci sta e prova in tutti i modi a cercare il pareggio; per almeno due volte la difesa gallese trema ma regge anche con un po’ di fortuna e imprecisione degli avversari (vedi l’incornata di Fellain, che sfiora il palo da ottima posizione). Nel finale c’è tempo per altre emozioni: prima l’ammonizione di Ramsey (salterà la semifinale) poi la contestazione per un presunto rigore causa pestone di Williams su Nainggolan, infine un altro eurogol: cross di Gunter e stacco di testa di Vokes che chiude la partita e apre i cancelli del cielo al Galles.

 

BELGIO-GALLES 3-1

13′ Nainggolan (B), 30′ Williams (G), 55′ Robson-Kanu (G), 86′ Vokes (G).

GALLES: Wayne Hennessey, Chris Gunter, Neil Taylor, Ben Davies, James Chester, Ashley Williams, Joe Allen, Hal Robson-Kanu (80′ Sam Vokes), Aaron Ramsey (89′ James Collins), Gareth Bale, Joe Ledley (77′ Andy King). A disposizione: Owain Fôn Williams, George Williams, David Edwards, Jazz Richards, David Cotterill, Jonathan Williams, Danny Ward, David Vaughan, Simon Church. Allenatore: Chris Coleman.

BELGIO: Thibaut Courtois, Roby Alderweireld, Radja Nainggolan, Axel Witsel, Kevin De Bruyne, Romelu Lukaku (83′ Michy Batshuayi), Eden Hazard, Yannick Carrasco (46′ Marouane Fellaini), Jason Denayer, Thomas Meunier, Jordan Lukaku (75′ Dries Mertens). A disposizione: Simon Mignolet (G), Jean-François Gillet (G), Divock Origi, Christian Kabasele, Mousa Dembélé, Christian Benteke, Laurent Ciman. Allenatore: Marc Wilmots.

Ammoniti: Davies, Chester, Gunter, Ramsey (G), Fellaini, Alderweireld (B).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *