Juventus, da Berlino ad oggi: un centrocampo tutto nuovo

Juventus FC v Atalanta BC - Serie A

Pogba, Pirlo, Marchisio e Vidal da “falso” trequartista. Era il 6 giugno 2015 quando la Juventus, a Berlino, si presentava con questo centrocampo per affrontare il Barcellona nella finale di Champions League. In poco più 14 mesi cosa è cambiato? In realtà praticamente tutto, Pirlo e Vidal hanno salutato Torino poco dopo la sconfitta in terra tedesca: il primo destinazione States il secondo invece proprio in Germania, sponda Bayern Monaco. Più recente invece il passaggio, anzi il ritorno, del figlio prodigo Paul Pogba a Manchester per la cifra record di 110 milioni tra parte fissa e bonus. L’unico sopravvissuto è Claudio Marchisio ma il principino è ancora alle prese con l’infortunio al ginocchio e non tornerà in campo prima del nuovo anno.

Come è cambiato allora il nuovo centrocampo bianconero? Sicuramente Marotta e Paratici non sono stati a guardare, nella scorsa stagione è arrivato un campione del calibro di Khedira, muscoli di cristallo ma in grado di dare equilibrio a tutta la mediana bianconera. Negli occhi di società e tifosi c’è ancora la grande prestazione contro la Fiorentina di pochi giorni fa, quantità e qualità unite insieme che hanno fatto dimenticare in fretta Arturo Vidal.
Nel ruolo di Pirlo ci troviAndrea_Pirlo_Juventusamo di fronte ad un bivio, nella scorsa stagione il posto del Maestro è stato preso da Marchisio: sicuramente meno qualità ma il nr° 8 bianconero riesce a fare un lavoro “oscuro” fondamentale per la squadra. Il suo apporto è stato netto, la rinascita della Juventus della scorsa stagione e l’impermeabilità difensiva (Buffon ancora ringrazia) in grande parte sono dovuti alla quantità e all’equilibrio che Marchisio riesce a dare. Con l’inizio di questa stagione però, anche se deve ancora fare il suo debutto ufficiale, il posto in cabina di regia sarà preso da Miralem Pjanic. Il giocatore arrivato dalla Roma per caratteristiche è molto più vicino a Pirlo ma dovrà superare i problemi di continuità che lo hanno accompagnato nella parentesi giallorossa.

Capitolo Paul Pogba: i bianconeri hanno aspettato molto prima di trovare il suo sostituto. Tanti nomi e tante idee e nelle ultime ore sembra averla spuntata Blaise Matuidi (in Francia danno l’affare già per fatto). Come si presenta quindi il nuovo centrocampo con l’arrivo del mediano del PSG? Matuidi è un giocatore che non fa della qualità la sua arma principale, viceversa però è un recupera palloni eccezionale. Tradotto: Pjanic avrà probabilmente molta libertà di azione rispetto al lavoro che doveva fare Marchisio nella stessa zona di campo. E’ l’acquisto giusto? Questo solo il campo lo saprà dire ma sicuramente la mediana a 5 bianconera ha tantissimi qualità, da i due esterni brasiliani all’ex Roma, e necessitava di un giocatore in grado di dare quantità e di riuscire a correre anche per gli altri. In attesa del ritorno di Marchisio e nella speranza di Allegri che Khedira abbia definitivamente superato i tanti problemi fisici che lo hanno condizionato negli ultimi 3 anni. Un centrocampo tutto nuovo ma non per questo meno forte, sulla carta si presenta meno altisonante di quello che lo ha preceduto ma solo il terreno di gioco può essere il giudice insindacabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *