Montella precipita a picco, il Milan beffato a San Siro nel finale dal goal di Perica

MILANO – E’ l’88’ quando il classe 1995 dell’Udinese Stipe Perica con un tiro al volo riesce a perforare la porta di Donnarumma e a gelare completamente lo stadio di San Siro. Il risultato finale è 1-0 in favore della squadra allenata da Mr. Iachini. I rossoneri ieri non hanno proprio convinto, giocando un calcio privo di iniziative e sinceramente abbastanza disordinato e mediocre.

Ecco come erano schierate le squadre in campo :

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli, Antonelli; Poli, Montolivo, Sosa; Suso, Bacca, Bonaventura. A disp: Gabriel, Plizzari, Calabria, De Sciglio, Ely, Vangioni, Gómez, Honda, Locatelli, Pasalic, Luiz Adriano, Lapadula. All. Montella.

UDINESE (4-3-2-1): Karnezis; Widmer, Danilo, Felipe, Armero; Badu, Kums, Hallfredsson; Théréau, de Paul; Zapata. A disp: Scuffet, Angella, Wague, Adnan, Fofana, Balić, Kone, Evangelista, Peñaranda, Matos, Perica, Ewandro. All. Iachini.

bacca-udiense

SINTESI DEL PRIMO TEMPO : Montella non potrà essere assolutamente soddisfatto dei suoi giocatori che hanno imposto il loro gioco solamente nella prima frazione di gara, cercando di sfondare più volte la retroguardia ospite ma con risultati pessimi. Le prime due occasioni della partita sono tutte bianconere, prima con De Paul e successivamente con Thereau che calciano male e non impensieriscono Donnarumma. Nel Milan, invece, i primi lampi arrivano tutti dal neo acquisto il “principito” Sosa che al minuto numero 33 si rende protagonista di una grande conclusione al volo dalla lunga distanza che però si schianta  contro la traversa, causando solo un grande spavento all’Udinese. Molto buono l’impatto sulla partita del calciatore argentino appena approdato alla corte di Montella dal Besiktas. Il primo tempo termina così con un Milan che ha dato solamente pochi sprazzi delle sue capacità offensive.

LA RIPRESA : All’inizio del secondo tempo le formazioni restano invariate senza nessun cambio tattico. Al 52′ però Montella è costretto ad effettuare la prima sostituzione poiché ci sono problemi per Antonelli dopo una ginocchiata involontaria da parte di Paletta; il difensore esce sotto gli applausi di San Siro e al suo posto entra il nazionale De Sciglio. Nella ripresa si fa vedere anche l’Udinese con una bella conclusione di Hallfredsson che esce davvero di pochissimo. Da questo momento in poi San Siro diventa teatro di uno spettacolo noiosissimo; a parte una debole conclusione di testa di Jack Bonaventura non succede praticamente nulla. Sono nettamente fuori dal gioco il bomber Bacca che non riceve mai palloni interessanti e Suso che in teoria dovrebbe essere l’assist man appunto per la prima punta. Ma è proprio quando i ritmi della partita sono soporiferi che arriva la beffa dell’Udinese. Stipe Perica sfrutta benissimo il traversone di Badu, colpisce al volo che complice una deviazione della schiena di Abate riesce a spiazzare Donnarumma e a firmare il goal decisivo. Montella negli ultimi minuti le prova tutte ed inserisce anche Lapadula, ma purtroppo ormai il triste destino del Milan è segnato e il match finisce con la vittoria dei friulani.

suso-milan

RESOCONTO FINALE : Il Milan di Montella, alla fine, dopo la vittoria sofferta contro il Torino all’esordio, ha raccolto solamente 3 punti nelle altrettante prime tre giornate. Un bottino davvero molto magro per una squadra che teoricamente dovrebbe ambire a raggiungere l’Europa. In realtà però con una società instabile e ancora non definita e con una squadra non decisamente molto competitiva non sappiamo bene cosa ci si può aspettare dagli ormai ex “diavoli” rossoneri. Staremo a vedere se con il tempo, con i rientri di Niang e Kuko e con una stabilizzazione societaria le cose cambieranno.

TABELLINO E PAGELLE :

Milan Udinese 0-1

MILAN : Donnarumma 6; Abate 5,5, Paletta 6, Romagnoli 5,5, Antonelli 6 (dall’8’ s.t. De Sciglio 5,5); Poli 5 (dal 41’ s.t. Lapadula sv), Montolivo 5, Sosa 6,5 (dal 34’ s.t. Honda sv); Suso 5,5, Bacca 5, Bonaventura 5.

UDINESE : Karnezis 6; Widmer 6, Danilo 6,5, Felipe 6, Armero 5; Badu 6,5, Kums 6, Hallfredsson 6; De Paul 6  (dal 44’ s.t. Angella sv); Thereau (dal 15’ s.t. Perica 7), Zapata 5,5 (dal 41’ s.t. Matos sv).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *