l’Inter compie l’impresa e affonda la juventus, a san siro finisce 2-1

Inter Milan's players celebrate at the end of the Serie A soccer match between Inter Milan and Juventus at the Giuseppe Meazza stadium in Milan, Italy, 18 September 2016. Ansa/Daniel Dal Zennaro

A meno di 72 ore dalla figuraccia rimediata in europa,i nerazzurri risorgono e con orgoglio e determinazione domano una Juventus senza idee e colpevole di presunzione.

Primo tempo: Poche occasioni da entrambe le parti durante la prima frazione di gioco,con la Juventus chiusa nella propria metà campo e incapace di uscire dal pressing asfissiante dei nerazzurri, i quali ostruiscono fin dai primi minuti i passaggi per Pjanic incapace,di conseguenza,di impostare. Dopo 25 minuti cambio obbligato per Allegri,con Barzagli che prende il posto dell’infortunato Benatia. La prima vera occasione da rete viene creata dai nerazzurri al 34′ con Icardi, che con un gran destro a giro scheggia il palo. I bianconeri rispondono 3 minuti dopo con Pjanic che dopo essere stato servito da Dybala sfiora il palo. Gara sostanzialmente in equilibrio,dunque,dopo i primi 45 minuti.

Secondo tempo: Nella ripresa entrambe le squadre vanno all’attacco ed è della Juventus il primo squillo, che al 27′ passa in vantaggio con Lichsteiner che servito da uno straripante Alex Sandro anticipa Santon e mette in rete. I neroazzurri non demordono e dopo solo due minuti pareggiano i conti con Mauro Icardi,che su calcio d’angolo anticipa Mandzukic e la mette sul palo più lontano. L’Inter ci crede e continua a pressare alto i bianconeri,al 78′ Asamoah perde un pallone sanguinoso al limite dell’area di rigore,Icardi mette in mezzo un pallone splendido con l’esterno destro e Perisic trafigge Buffon con un colpo di testa sul palo più lontano, portando così i nerazzurri in vantaggio. L’inter arretra e al 90′ Banega viene espulso per doppia ammonizione dopo aver atterrato Alex Sandro in ripartenza. Nei minuti finali la Juventus da il tutto per tutto e in mischia sfiora il gol del Pareggio con Khedira,ma Handanovic si tuffa sul colpo di testa ravvicinato del tedesco e salva lo specchio della porta.

I nerazzurri si tolgono di dosso tutte le critiche accumulate durante questo avvio di stagione, battendo una Juventus che ha giocato con troppa sufficienza,incapace di uscire dalla morsa degli uomoni di De Boer che ora può tirare un sospiro di sollievo dopo le pesanti critiche subite in settimana. L’inter ha dimostrato di avere carattere,un gioco e dei buoni interpreti con il quale poter costruire qualcosa di importante.

PAGELLE

INTER (4-2-3-1)

Handanovic: 6,5
D. D’Ambrosio: 6
Miranda: 6+
J. Murillo: 7
D. Santon: 5,5 (dal 79′ Miangue 6)
João Mário: 6
G. Medel: 6,5 (dal 75′ Felipe Melo 6)
A. Candreva: 7+
É. Banega: 6+
Éder: 6 (dal 69′ Perisic: 7+)
M. Icardi:  7,5

All. De Boer 7

JUVENTUS  (3-5-2)

G. Buffon: 5,5
M. Benatia: 6 (dal 25′ Barzagli 6)
L. Bonucci: 6
G. Chiellini: 5 (dal 80′ Pjaca S.V.)
S. Lichtsteiner: 6,5
S. Khedira: 5
M. Pjanic: 5
K. Asamoah: 4
Alex Sandro: 6,5
M. Mandzukic: 5 (dal 74′ Higuain 6)
P. Dybala: 5,5 

All. M.Allegri: 5

TABELLINO:
Ammoniti: Handanovic (I);Medel (I); Lichtsteiner (J);Asamoah (J)
Espulsi: Banega (I)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *