Partenza sprint del Chievo che aggancia il quinto posto – Maran aspetta Di Francesco per il derby delle sorprese

Dalla vittoria sull’Inter contro ogni pronostico all’esordio, dal pareggio con la Lazio fino al colpaccio di Cacciatore all’ultimo minuto ai danni dell’Udinese; Chievo Verona, no, non è vietato sognare.

PRONTI, PARTENZA e VIA : 21 Agosto stadio Bentegodi di Verona, inzia la serie A e il Chievo Verona di Maran affronterà la nuova corazzata neroazzurra della brand new Inter made in China che durante l’estate si è rafforzata con innesti di grande livello come Candreva, Banega e il nuovo mister De Boer. Doveva essere la partita del riscatto neroazzurro che rinfrancato dai milioni della nuova società, avrebbe dovuto letteralmente asfaltare l’apparentemente modesto avversario del Chievo. Nonostante tutte queste aspettative la partita non va esattamente come doveva andare, Walter Birsa disintegra i sogni di riscatto degli avversari e con una doppietta chiude definitivamente i giochi sconfiggendo l’Inter per 2-0. Partenza con il botto per il Chievo che riesce già dalla prima uscita a guadagnare tre punti oltretutto contro una delle squadre più forti della competizione.

SQUADRA CHE VINCE NON SI CAMBIA : Probabilmente uno dei punti di forza di questa squadra è la coesione tra i giocatori che la compongono. Infatti anche quest’anno dopo il mercato estivo la formazione è cambiata davvero di pochissimo. In porta è tornato l’immortale Sorrentino, la linea difensiva è formata da Dainelli, Cacciatore, Gobbi e Gamberini/Cesar. In mezzo al campo troviamo invece Castro, Hetemaj e Radovanovic/Rigoni; davanti alle punte il solito Birsa e infine in attacco il duo Meggiorini e Pellissier con l’eventuale opzione Inglese. Un dato statistico interessante è che la rosa totale del Chievo è stata valutata sui 36,05 mln di Euro, terzultima squadra di serie A davanti solo a Crotone e Pescara. In questo momento però la formazione di Maran occupa la quarta posizione in campionato con 7 punti e sicuramente incute più terrore che pre campionato.

cacciatore

CHIEVO CACCIATORE DI PUNTI : E’ quando una partita sembra ormai abbandonata al proprio destino, quando la vittoria sembra ormai solamente un lontanissimo miraggio che una squadra deve tirare fuori la grinta e il coraggio per ribaltarla e portare a casa i tre punti. Nell’ultima giornata di campionato il Chievo è stato in svantaggio per più di un ora dopo che al 25′ Duvan Zapata ha bucato la porta di Sorrentino portando l’Udinese in vantaggio. Il Chievo però non molla e con l’avanzare dei secondi aumenta sempre di più l’intensità e la qualità di gioco. Infatti al 82′ arriva il tanto cercato pareggio grazie a Castro che sfrutta il prolungamento di testa di Pellissier e segna a porta vuota. Il direttore di gara Pairetto assegna ben cinque minuti di recupero ed è prorpio a venti secondi dal fischio finale che si completa l’impresa, Gobbi serve Castro, cross in mezzo preciso per Cacciatore che a pochi passi dalla porta non può sbagliare segna il definitivo 2-1 in favore dei veneti. Il Chievo grazie ad una determinazione degna di pochi, ad un gioco già ben collaudato e ad una mentalità vincente è riuscito a vincere una partita che sembrava già persa.

IN VISTA DEL DERBY DELLE SORPRESE : Mercoledì nella quarta giornata di campionato si incontreranno due delle squadre più in forma e cariche dell’intero campionato di serie A. Infatti il Chievo dopo la vittoria a Udine e la quarta posizione in classifica ha una grandissima carica e determinazione. Il Sassuolo, invece, che in campionato ha fatto leggermente peggio degli avversari ma che arriva da una vittoria schiacciante contro l’ Athletic Bilbao in Europa League, sicuramente non vorrà lasciare altri punti alla formazione veneta. Questo deve essere un bel esempio per il mondo del calcio, dimostrando che non è necessario spendere delle fortune in ogni sessione di mercato estiva per avanzare bene in campionato.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *