Juventus- Udinese 2-1: i bianconeri volano a +5

download

Dopo la sconfitta del Napoli i bianconeri non si sono fatti scappare l’opportunità di allungare,seppur di un solo punto,sulla Roma seconda in classifica. In vista della Champions Allegri opta per un ampio turnover e la prestazione dei bianconeri ne risente drasticamente,  dopo essere passati in svantaggio i padroni di casa riescono ribaltare il risultato con una doppietta di Dybala, ma che fatica.

Primo tempo: Dopo il forfait di Chiellini, Allegri opta per il 4-4-2 , Del Neri invece schiera la sua nuova squadra con il 4-3-3. La mano del nuovo tecnico si sente, i friulani pressano alto fin da subito e la juventus fatica,di conseguenza,a costruire. La prima occasione del match arriva al 26′, Dybala calcia da fuori e un rimpallo favorisce Mandzukic che a pochi passi dalla porta spara in curva il pallone che poteva valere il vantaggio dei bianconeri. A sorpresa sono i friulani a passare in vantaggio, al 30′ Hernanes compie un erroraccio non controllando un passaggio orizzontale di Evra, la palla arriva a Jantko che con un destro da fuori sorprende Buffon non esente da colpe. Al 43′ i padroni di casa annullano il vantaggio degli avversari con una punizione strepitosa di Dybala, che consente alla Juventus di andare a riposo con più tranquillità.

Secondo tempo: Negli spogliatoi Allegri da la scossa e la Juventus parte subito all’attacco. Al 51′ Alex Sandro viene agganciato in area da De Paul, guadagnando così un calcio di rigore. Dal dischetto va Dybala che con freddezza spiazza Karnezis e completa la rimonta.  I friulani risentono dell’atteggiamento offensivo della Juventus che al 62′ sfiora il gol del 3-1, Lichsteiner crossa in area e Alex Sandro di testa spedisce clamorosamente fuori. Nell’ultimo quarto d’ora i padroni di casa abbassano drasticamente il ritmo e i friulani prendono il sopravvento sfiorando addirittura il pareggio all’81’, Adnan crossa in mezzo,sponda di Danilo e Buffon salva lo specchio della porta dopo l’incornata a botta sicura di Felipe. Nel finale la Juventus sembra incapace di gestire il possesso ma i friulani non riescono a rendersi pericolosi e la partita termina così  sul risultato di 2-1

Juventus ancora non al top nonostante l’ampio turnover ma che riesce comunque a centrare l’obiettivo allungando sulle inseguitrici,risultato che inoltre consente ai bianconeri di guardare alla sfida di champions con più serenità. Si vede già la mano di Del Neri sull’Udinese,la squadra sembra aver trovato sicurezza e solidità,elementi che erano mancati dopo il tonfo casalingo contro la Lazio.

Migliore in campo Sportmain: Dybala- Rapido,cinico e imprevedibile. Sono queste le caratteristiche mostrate oggi dal gioiello Juventino, che riesce a ribaltare una situazione che rischiava di diventare particolarmente complicata per la Juventus.

Tabellino:
MARCATORI: Jankto (U) al 30′, Dybala (J) al 43′ p.t.; Dybala (J) su rig. al 6′ s.t.
JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Lichtsteiner, Benatia (dal 25′ s.t. Bonucci), Barzagli, Evra; Cuadrado, Lemina, Hernanes, Alex Sandro; Dybala (dal 36′ s.t. Sturaro), Mandzukic (dal 21′ s.t. Higuain).
All.Allegri
UDINESE (4-3-3): Karnezis; Wague, Danilo, Felipe, Samir (dal 1′ s.t. Ali Adnan); Fofana, Kums, Jankto (dal 30′ s.t. Heurtaux); De Paul (dal 10′ s.t. Perica), Zapata, Thereau.
All. Delneri.
ARBITRO: Gavillucci di Latina.
AMMONITI: Wague (U), Perica (U), Hernanes (J) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *