La Lazio pareggia all’ultimo, 1-1 contro il Bologna

174613629-76637924-440e-4152-9e67-dc110bb94102

ROMA – Un rigore all’ultimo secondo segnato da Immobile ha permesso alla Lazio di agguantare il pareggio contro un Bologna ormai ad un passo da un’insperata vittoria viste le premesse alla vigilia. Pareggio che non accontenta nessuno ma che regala comunque un punto ad entrambe le squadre.

lazio

LAZIO POCO PRECISA, IL RIGORE UN REGALO163338584-884eaef0-c6e3-4be3-af08-4de0bbe321ceLe statistiche al termine del match non lasciano spazio a dubbi, dopo i primi 40 minuti giocati in sostanziale equilibrio, gli uomini di Simone Inzaghi hanno saputo prendere il controllo della partita, collezionando 18 corner e altrettanti tiri verso la porta avversaria, contro i soli 6 tiri e i 0 calci dalla bandierina dei rossoblu. I padroni di casa hanno però spesso peccato di precisione, il confronto fra i tiri nello specchio infatti risulta molto più equilibrato, con i laziali in testa 6-5. Biancocelesti dunque molto bravi a sviluppare gioco, ma, complice un Da Costa davvero in forma, con qualche problema in fase di finalizzazione. Clamorosi gli errori di Immobile e Milinkovic sottoporta. Nel finale il rigore, conquistato furbescamente da Wallace, ha permesso agli uomini di Inzaghi di agguantare un pareggio ormai insperato, ma meritato per quanto prodotto.

bologna

BOLOGNA TRA ASSENZE E CRITICITÀ 163337228-db679e6a-bb7f-4e77-b93a-ebbb916e70cbIl gol allo scadere non può che lasciare l’amaro in bocca in casa rossoblu, ad un passo dal trionfo all’Olimpico, nonostante le numerose e pesanti assenze. La tenacia della squadra e l’ottimo impatto di alcuni degli uomini oggi all’esordio in campionato non possono che essere note liete per Donadoni, ma l’assenza di alcune pedine fondamentali ha messo in evidenza alcune criticità, che potevano costare caro ai rossoblu. Masina in particolare sembra peccare di concentrazioni in alcune fasi del match, discorso che però si può allargare all’intera difesa rossoblu, colpevole di qualche ingenuità di troppo, mentre altri elementi come Donsah e Helander non hanno nelle gambe i 90′. Male Sadiq: all’esordio ha confermato di essere ancora indietro di condizione e avulso dal gioco. Al di là di tutto il punto conquistato all’Olimpico rappresenterà una buona base da cui ripartire per affrontare al meglio il Sassuolo domenica prossima.

TABELLINO E PAGELLE DI LAZIO-BOLOGNA 1-1 (0-1 dopo primo tempo)
Lazio (4-3-3): Marchetti 6; Patric 5, De Vrij 6 (51′ Cataldi 6), Hoedt 5,5, Radu 5,5 (70′ Wallace 6); Lulic 5, Parolo 5,5, Milinkovic 5,5 (76′ Luis Alberto 6); Felipe Anderson 6,5, Immobile 6, Keita 7. A disp.: Strakosha, Vargic, Prce, Leitner, Lombardi, Vinicius, Murgia, Djordjevic.
All.: Inzaghi 6

Bologna (4-3-3):
Da Costa 8,5; Mbaye 6, Helander 6,5 (84′ Oikonomou 5), Maietta 6,5, Masina 5; Donsah 6 (69′ Pulgar 6), Nagy 6,5, Taider 6; Di Francesco 6, Floccari 5,5 (55′ Sadiq 5), Verdi 6,5. A disp.: Gomis, Ravaglia, Ferrari, Viviani, Rizzo, Mounier, Krejci.
All.: Donadoni 6

Marcatori: Helander (B), rig. Immobile (L).
Ammoniti: Di Francesco (B), Masina (B), Radu (L), Felipe Anderson (L), Immobile (L)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.