Alla perla di Verdi risponde Matri, 1-1 tra Bologna e Sassuolo nel Derby

BOLOGNA – Al Dall’Ara è terminato 1-1 il Derby dell’Emilia, il derby tra il nuovo che avanza, una partita tra due filosofie offensive e compagini con ambizioni europee. Un tempo sul piedistallo per i rossoblu padroni di casa che ha però portato in dote una sola rete, vantaggio non sufficiente per reggere al ritorno del Sassuolo nella ripresa.

14641913_1119877704797708_6530740758553062627_nBOLOGNA, UN FILM GIÀ VISTO, I CAMBI ROMPONO IL RITMO – Ancora una rimonta nel finale subita dagli uomini di Donadoni, che nella prima metà di gioco avevano tenuto in mano il match, senza correre particolari pericoli. Nel finale però l’ennesimo pasticcio difensivo ha concesso la rimonta ai cugini emiliani, bravi e fortunati a rimanere a galla per tutto il match. Va sottolineato che ancora un volta la rete avversaria sia maturata dopo la girandola dei cambi. Evidentemente i rossoblu sono bravi nell’approccio al match, ma faticano ad assorbire i cambi in corsa. Donadoni dovrà lavorare su questo aspetto e capire se sia un problema di mentalità o dipenda dal fatto che i subentranti fatichino a calarsi nel loro ruolo a partita in corsa. Sadiq ancora una volta è parso un po’ spaesato, mentre Pulgar non riesce a dare quell’equilibrio da Nagy, che a quanto pare non regge i 90′. Da incorniciare ancora una volta la partita di Verdi, più volte autore di giocate illuminanti e oggi un passo sopra i compagni.

immagini-quotidianoDI FRANCESCO, MANCA L’APPROCCIO – Lo aveva annunciato alla vigilia e le sue paure sono diventate realtà. Il tecnico neroverde aveva messo in evidenza le difficoltà dei sui nell’approccio alla partita e anche oggi il Sassuolo non ha saputo reggere l’impatto iniziale degli avversari, concedendo ai rossoblu quasi un’ora prima di scaldare per la prima volta le mani di Da Costa. Prova opaca per i titolari offensivi neroverdi. Dopo l’intervallo gli interventi di Di Francesco hanno contribuito a risvegliare una squadra poco pungente in avanti e, complici le parate di Consigli, sono valse quantomeno il pareggio.  Nel turno infrasettimanale arriva la Roma, partire dal secondo tempo del Dall’Ara potrebbe fare la differenza contro una delle squadre più in forma del campionato.

TABELLINO E PAGELLE BOLOGNA-SASSUOLO 1-1 (1-0 dopo primo tempo)
Migliore in campo Sportmain: Verdi 7,5  Arrivato in sordina, oggetto misterioso dell’estate, prelevato a poco più di 1 milione dal Milan: quella del Bologna potrebbe non essere la sua unica maglia in stagione (nazionale in vista). Una partita quasi perfetta, condita da una perla su calcio piazzato. Il ragazzo sta attraversando un ottimo momento e con lui in campo i rossoblu sentono meno la mancanza di Destro.

Bologna (4-3-3):
Da Costa 6; Torosidis 6,5, Helander 6, Maietta 6,5, Masina 6,5; Dzemaili 6, Nagy 7 (69′ Pulgar 5,5), Taider 6,5; Verdi 7,5 (88′ Di Francesco sv), Floccari 6 (78′ Sadiq sv), Krejci 6,5. A disp.: Sarr, Ferrari, Oikonomou, Mbaye, Viviani, Donsah, Rizzo, Mounier.
All.: Donadoni 5,5

Sassuolo (4-3-3): Consigli 7; Lirola 6, Cannavaro 6, Acerbi 6, Peluso 5,5; Biondini 5,5, Magnanelli sv (11′ Pellegrini 6), Sensi 5,5 (46′ Politano 5,5); Defrel 5,5, Iemmello 5,5 (72′ Matri 6,5), Ricci 6,5. A disp.: Pomini, Pegolo,  Terranova, Antei, Dell’Orco, Gazzola, Duncan, Mazzitelli, Duncan, Adjapong, Ragusa.
All.: Di Francesco 6,5
Marcatori: Verdi (B), Matri (S)
Ammoniti:
Pellegrini (S)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *