Juventus-Lione, il primo match ball va in fumo.

La Juventus butta via il primo match ball per la qualificazione agli ottavi, e tiene ancora, seppur flebilmente, in gioco il Lione che porta a casa il punto ed anche qualche rimpianto, poichè nel finale i Francesi potevano pure piazzare il colpaccio.
Il primo tempo della Juventus per contro è stato assai positivo, pertanto si può parlare di pareggio giusto, ma non è una buona notizia per i bianconeri.

lacazette_fonte_itasportpress-itSEGNALI PREOCCUPANTI – Siamo sinceri. Il Lione è un’ottima squadra, e lo ha dimostrato nel doppio confronto con la Juventus, ha individualità interessanti ma non è affatto come il Lione che fino a 10 anni fa spaventava tutti in Europa.
Non si tratta di un top team, almeno oggi come oggi, e che la Juventus soffra tantissimo contro una squadra che come vero top player ha Lacazette, top player peraltro mai testato in campionati più quotati della Ligue 1, non è un buon segnale.
A conti fatti, pare che il Lione sia equivalente come livello ai Bianconeri, ed infatti la doppia sfida, posto che poco ha senso forse ragionare in questo modo, sarebbe stata tirata e risolta all’ultimo, fosse stata agli ottavi.
Ora, sono passati gli anni di Conte in cui la Juventus pareva davvero parvenu in Europa, tremolante e fuori contesto, ma se il livello dei Torinesi è quello del Lione e del Siviglia, non ci siamo.
In Estate sono stati spesi soldi importanti, e per vedere di completare quanto due anni fa non è riuscito solo all’ultimo. Così non è possibile riuscirci.

higuain_sosfanta-calciomercato-itCOSA NON VA – Non serve dire che “la Juventus in Europa storicamente rende meno che in Italia”. Non può interessare ai fini del capire motivazioni una descrizione così generica e decontestualizzata, guardiamo alla Juventus di quest’anno.
La rosa è stata arricchita di esperienza di qualità in Estate, ma la panchina è stata accorciata.
Solo tre attaccanti, un centrocampo ricco ma senza un profilo, quello che era di Pogba, lasciato vuoto, e quindi senza dinamicità. Se manca Dybala e Cuadrado viene lasciato fuori, la Juventus fa fatica a fare gioco, manca chi crea superiorità.
Forse le scelte ripagheranno, è probabile e possibile, ma il dubbio che in chiave Europea la Juvnetus sia addirittura più debole delle due ultime due stagioni passate c’è.
Va poi annotato che anche la difesa, dopo anni ed anni di stagioni perfette, sta avendo cedimenti che sono fisiologici: i problemi di Chiellini, quelli personali di Bonucci, la stanchezza di Barzagli che è quasi perfetto, ma appunto quasi e qualche errore lo fa adesso, mostrano il momento un pò nebuloso per la squadra di Allegri, in chiave eminentemente Europea.

tolisso_goalI MERITI DEL LIONE – Va sempre fatta la tara dell’avversario. Il Lione, abbiamo detto, non è un top team, ma ha davvero tanta qualità potenziale.
Lacazette, Ghezzal, Tolisso, Gonalons: la tecnica non manca ai Francesi, che mostrano anche carattere e non si arrendono.
La proprietà sta cercando addirittura di blindarli per crescere, come squadra, nei prossimi anni: se ci riusciranno, ci sono buone possibilità di consolidarsi, anche se probabilmente il tutto sta alla base di una strategia atta a vendere bene i prezzi pregiati.
Stasera il Lione ha avuto il merito di schiacciare la Juventus nel momento in cui ha visto i Bianconeri stanchi ed accontentati. Ha letto bene la partita ed appunto, con un pò più di precisione e fortuna, poteva pure riaprire davvero i giochi per la qualificazione al prossimo turno.

Juventus rimandata insomma, ma bisogna aspettare Siviglia per dare un primo, parziale ma definitivo, giudizio su questi primi mesi.

JUVENTUS (4-3-1-2) Buffon 5; Dani Alves 5, Barzagli 6, Bonucci 6 (dal 23′ s.t. Benatia 6), Evra 6; Khedira 5, Marchisio 6, Sturaro 6; Pjanic 5 (dal 23′ s.t. Alex Sandro 6); Higuain 6 (dal 38′ s.t. Cuadrado 6), Mandzukic 6,5, All. Allegri 5,5.

LIONE (4-2-3-1) Lopes 6; Rafael 6, Diakhaby 5, Mammana 6, Morel 6; Gonalons 6,5, Tolisso 6,5; Ghezzal 7, Fekir 7 (dal 33′ s.t. Darder 6), Rybus 6 (dal 26′ s.t. Cornet 6); Lacazette 6,5, All. Genesio 6,5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *