Report Europa League: Bene Roma e Fiorentina, suicidio Sassuolo, Nagatomo condanna l’Inter

europa-league-grande

Nelle due partite delle diciotto, la Roma batte per 2-4 l’Austria Vienna, mentre il Sassuolo subisce la rimonta del Rapid Vienna. Nei match delle ventuno, la Fiorentina vince in scioltezza contro lo Slovan Liberec, l’Inter, invece perde a Southampton 2-1.

AUSTRIA VIENNA-ROMA 2-4

Successo in trasferta per i ragazzi di Spalletti, che rimontano il vantaggio iniziale dei padroni di casa. Al secondo minuto infatti e Kayode a trafiggere Alisson, ma il vantaggio dura solo due minuti: Dzeko infatti pareggia subito, grazie ad una zampata su un ottimo cross di Bruno Peres. La Roma continua a spingere e al diciottesimo trova il goal con De Rossi che sfrutta una clamorosa indecisione del portiere avversario, e insacca a porta sguarnita. I padroni di casa si rendono pericolosi più volte, ma il primo tempo termina con i giallorossi in vantaggio. Nel secondo tempo, i ritmi calano ed al sessantatreesimo la Roma trova il terzo goal con la doppietta personale di Edin Dzeko. All’ottantunesimo Nainggolan segna il quarto goal giallorosso con una conclusione precisa. all’ottantanovesimo l’Austria Vienna accorcia le distanze con Grunwald. La Roma conquista quindi tre punti importanti in trasferta.

IL TABELLINO:

AUSTRIA VIENNA-ROMA 2-4 (1-2)

Gol: 2’ Kayode; 5’, 65′ Dzeko, 18’ De Rossi, 78′ Nainggolan

AUSTRIA VIENNA (4-2-3-1): Hadzikic; Larsen, Rotpuller, Filipovic, Martschinko; Serbest, Holzhauser; Pires, Grunwald, Venuto (87′ Tajouri); Kayode (71′ Friesenbichler) All.: Fink

ROMA (3-4-1-2): Alisson; Rudiger, De Rossi, Juan Jesus; Bruno Peres, Strootman, Paredes, El Shaarawy (71′ Gerson); Nainggolan; Perotti (84′ Iturbe), Dzeko All.: Spalletti

dzeko_vienna_roma03112016_1-630x415

SASSUOLO-RAPID VIENNA 2-2 

Incredibile rimonta subita dal Sassuolo, che spreca in modo goffo il doppio vantaggio, dopo aver dominato l’intera gara. Il primo tempo inizia subito con un goal annullato a Matri per fuorigioco. Il Sassuolo, continua a spinger ma senza riuscire ad essere pericoloso, fino al trentaquattresimo, dove Defrel sfrutta una gran triangolazione con Biondini e infila il portiere portando in vantaggio i neroverdi. Emiliani che raddoppiano al quarantacinquesimo con Pellegrini, sugli sviluppi di un calcio di punizione. Si va quindi a riposo con il Sassuolo avanti per 2-0. Nella ripresa la partita diventa scorretta: ci sono infatti molte interruzioni, con falli frequenti, soprattutto da parte degli uomini di Di Francesco, che provano ad addormentare la partita. All’ottantaseiesimo però, Jelic riapre la gara, ed al novantesimo Kvilitaia confeziona l’incredibile pareggio ospite. Occasione persa quindi, dal Sassuolo, che non riesce a conquistare i tre punti, dopo una partita dominata.

IL TABELLINO:

SASSUOLO-RAPID VIENNA 2-2 (2-0)

Gol: al 34’ Defrel, al 47’ pt Ragusa, all’86’ Jelic, al 90′ Kvilitaia.

Sassuolo (3-5-2): Consigli; Gazzola, Acerbi, Peluso; Lirola, Biondini, Pellegrini, Ragusa (dall’81’ Ricci), Adjapong; Defrel (dal 91′ Franchini), Matri (dal 64′ Politano). All.: Di Francesco

Rapid Vienna (4-2-3-1): Strebinger; Thurnwald, Sonnleitner, Hofmann, Schrammel; Grahovac, Mocinic (dall’85 Szanto); Schaub, Murg (dal 61′ Jelic), Traustason; Joelinton (dal 61′ Kvilitaia). All.: Büskens

sassuolo

FIORENTINA- SLOVAN LIBEREC 3-0 

Tutto facile per gli uomini di Sousa che sbrigano la pratica Slovan Liberec in un tempo. Apre le danze al trentesimo Ilicic, su rigore, conquistato dallo stesso sloveno, poi al quarantatreesimo la Viola raddoppia con Kalinic che sfrutta un indecisione del difensore avversario e batte il portiere, mentre nel secondo tempo, la Fiorentina cala il tris con Cristoforo che al settantatreesimo batte il portiere con una bella conclusione. Gara mai in discussione, e completamente controllata dalla Viola, che si gode anche l’ottima intesa tra Kalinic e Ilicic. Con lo sloveno, che sembra essersi sbloccato, ed il croato in forma, la Fiorentina può fare molto bene in Europa. I sedicesimi sono ad un passo.

IL TABELLINO:

FIORENTINA-SLOVAN LIBEREC 3-0 (2-0)

Gol: 30′ rig. Ilicic, 42′ Kalinic, 73′ Cristoforo

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, De Maio; Chiesa, Sanchez, Cristoforo, Milic; B. Valero (79′ Babacar), Ilicic (69′ Vecino); Kalinic (86′ Bernardeschi). All.: Sousa

Slovan Liberec (4-2-3-1): Hladky; Coufal, Sukennik, Hovorka (17′ Nitriansky), Bartosak; Folprecht, Sykora (79′ Navratil); Bartl, Sevcik, Vuch; Markovic (59′ Komlichenko). All.: Trpisovsky

0f828c0fb988ec08ae8bbfd8e0dbd2ae-kc9c-u10901526426524nhc-1024x576lastampa-it

SOUTHAMPTON-INTER 2-1

Esordio amaro per Vecchi, che esce sconfitto dal St.Mary Stadium, e che ora vede la qualificazione irreparabilmente compromessa. Il primo tempo dei nerazzurri però è ottimo, con l’Inter che si rende subito pericolosa con Banega, e con una difesa concentrata. La Beneamata prova a colpire soprattutto in contropiede e al trentatreesimo, Icardi porta in vantaggio i Nerazzurri dopo una bella cavalcata da parte di Candreva. Al quarantacinquesimo l’arbitro assegna un calcio di rigore ai padroni di casa per fallo di mano inesistente da parte di Perisic. Tadic però si fa ipnotizzare da Handanovic che para. Nel secondo tempo però, la squadra di Vecchi arranca e subisce al rimonta prima con Van Dijk che al sessantaquattresimo accorcia le distanze su corner, e poi Nagatomo al sessantanovesimo spinge goffamente la palla nella propria morta, condannando così i nerazzurri ad un’ eliminazione quasi certa.

xxxx during the UEFA Europa League Group K match between Southampton FC and FC Internazionale Milano at St Mary's Stadium on November 3, 2016 in Southampton, England.

IL TABELLINO: 

SOUTHAMPTON INTER 2-1 (0-1)

Gol: 33′ Icardi (I), 64′ van Dijk (S), 69′ aut. Nagatomo (I)

Southampton (4-2-3-1): Forster; Martina, Yoshida, van Dijk, McQueen; Romeu, Ward-Prowse; Hojbjerg, Redmond, Tadic (77’ Davis); Rodriguez (59’ Austin). All.: Puel

Inter (4-4-1-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Ranocchia, Nagatomo; Candreva (89’ Biabiany), Medel (74’ Eder), Gnoukouri (82’ Felipe Melo), Perisic; Banega; Icardi. All.: Vecchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *