Report Europa League: La Roma Vola, La Viola cade, Inter e Sassuolo eliminate

europa-league-grande

Nelle partite delle 19 l’Inter rimedia l’ennesima figuraccia contro l’Hapoel Beer Sheva, e viene eliminata con un turno d’anticipo, mentre la fiorentina cade in casa contro il PAOK. Nelle partite delle 21 la Roma sbriga facilmente l’impegno Viktoria Plzen, mentre l’Athletic Bilbao sconfigge ed elimina il Sassuolo.

HAPOEL BEER SHEVA – INTER 3-2

Mentalità vincente cercasi. I nerazzurri cadono anche in Israele e vengono eliminati dall’Europa League con un turno d’anticipo. Si chiude così l’orribile avventura europea della squadra meneghina, che si è dimostrata incapace nel qualificarsi in un girone con squadre di livello inferiore. Eppure i nerazzurri erano partiti bene, schiacciando completamente l’avversario e conducendo per 0-2 alla fine del primo tempo, grazie ai goal di Icardi e Brozovic. Nella ripresa però subiscono il goal di Lucio Maranhao che accorcia le distanze, e da quel momento il solito blackout. L’Hapoel diventa padrone del gioco e completa la rimponta prima con Nwakaeme su rigore, per fallo di Handanovic, che verrà espulso e poi con Ben Sahar che sfrutta un azione originata da un errore di Carrizo al rinvio. La cosa più sorprendente è che oggettivamente con la rosa a disposizione, l’Inter doveva essere una delle protagoniste di questa EL, e invece ne esce umiliata e confusa. Disastro totale.

hapoelbeersheva-2016-17-750x450-1

IL TABELLINO:

HAPOEL BEER SHEVA-INTER 3-2 (0-2)

Marcatori: 13′ Icardi(I), 25′ Brozovic(I), 58′ Lucio Maranhao(H), 71′ Nwakaeme (H), 90′ Sahar(H).

HAPOEL BEER SHEVA (5-4-1): Goresh; Bitton, Taha (36’ Radi), Vítor, Tzedek, Korhut; Buzaglo, Hoban (81’ Ghadir), Ogu, Nwakaeme; Lucio Maranhao (76’ Sahar). All.:Bakhar

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Nagatomo; Brozovic, Felipe Melo (63’ Gnoukouri); Candreva, Banega (70’ Carrizo), Eder (60’ Perisic); Icardi. All.:Pioli

FIORENTINA – PAOK 2-3 

Partita spettacolare al Franchi. I Viola dominano, ma a spuntarla sono i greci. Sorprendentemente sono i greci a passare subito in vantaggio grazie a Shakhov, che batte Lezzerini. La Viola risponde subito, colpendo due traverse clamorose prima con Bernardeschi, poi con Cristoforo, ma a segnare è ancora il PAOK che raddoppia con Djalma. Neanche il tempo di esultare che Bernardeschi ha già accorciato le distanze con un tiro dalla distanza che supera il portiere avversario. Ad inizio ripresa gli uomini di Sousa pareggiano i conti con Babacar che non sbaglia davanti al portiere. Dopo il goal del senegalese le due squadre accusano un po’ di stanchezza, e il ritmo della partita cala. Ma al novantesimo i padroni di casa vengono beffati dai greci che vincono la partita grazie al goal di Mendes. Fiorentina che, quindi, rimanda la qualificazione ai sedicesimi nonostante una buona partita. Il migliore dei Viola, è sicuramente Bernardeschi, che sta smentendo le critiche con delle prestazioni eccellenti.

625569454-174-kohb-u170981693165gl-620x349gazzetta-web_articolo

IL TABELLINO

FIORENTINA PAOK 2-3 (1-2)

Marcatori: 5′ Shakhov (P), 26′ Djalma (P), 33′ Bernardeschi (F), 49′ Babacar (F) 93′ Mendes (P).

FIORENTINA (4-2-3-1): Lezzerini; Tomovic, Astori, Rodriguez, Milic (51’ Chiesa); Cristoforo (66’ Sanches), Badelj; Tello (83’ Ilicic), Vecino, Bernardeschi; Babacar. All.: Sousa.

PAOK (4-3-3): Brkic; De Matos, Crespo, Varela, Leovac; Shakhov, Canas, Cimirot; Djalma (71’ Pelkas), Koulouris (61’ Thiam), Mendes. All.: Ivic.

ROMA – VIKTORIA PLZEN 4-1 

Tutto facile per i giallorossi che blindano così il primo posto nel girone. Il migliore della serata è, manco a dirlo Edin Dzeko, autore di una tripletta. Per il giocatore bosniaco sono 15 goal in 18 presente in stagione. Viktoria annichilito, che però inizialmente spaventa la Roma con il goal di Zeman, che vale il momentaneo 1-1. ci penseranno successivamente Dzeko e Perotti a risolvere la partita. L’argentino inoltre segna un goal di rara bellezza calciando di rabona sul primo palo. Gli uomini di Spalletti blindano così il primato nel girone e si confermano, come una delle squadre più forti di questa EL. Le speranze europee dell’Italia si aggrappano soprattutto a loro.

625616928-kusg-u170983670956ong-620x349gazzetta-web_articolo

IL TABELLINO:

ROMA – VIKTORIA PLZEN 4-1 (1-1)

Marcatori: 11′ Dzeko(R), 18′ Zeman (V), 61′ Dzeko(R), 82′ Perotti (R), 88′ Dzeko(R)

ROMA(4-3-3) Allison; Bruno Peres, Rüdiger, Fazio, Emerson Palmieri; Nainggolan, Paredes, Strootman (89′ Gerson); Salah (83′ De Rossi), Iturbe (63′ Perotti), Dzeko. All.:Spalletti

VIKTORIA PLZEN (4-2-3-1) Kozacik; Mateju, Hejda, Limbersky, Kovarik; Hrosovsky, Hromada; Petrzela, Kopic (63′ Duriš), Zeman; Krmencik (75′ Bakos). All.:Pivarnik

ATHLETIC BILBAO -SASSUOLO 3-2 

Neroverdi che escono a testa altissima dal San Memes e dall’Europa League. E dire che le cose si erano messe benissimo per i neroverdi passati in vantaggio grazie al comico autogoal di Balenziaga. Ma l’Athletic ha saputo rimontare grazie ai goal di Garcia, del solito Aduriz, e di Lekue, condannando gli emiliani, in goal nel finale con Ragusa, ad un’eliminazione pesantissima. I rimpianti sono soprattutto sulla partita contro il Rapid Vienna, dove il Sassuolo ha subito una rimonta negli ultimi minuti di gara. Ora i neroverdi dovranno dedicarsi completamente al campionato, e risalire una classifica preoccupante.

bilbaosassuolo108

IL TABELLINO: 

ATHLETIC BILBAO – SASSUOLO 3-2 (1-1)

Marcatori: 2′ aut Balenziaga, 11′ Raul Garcia (A), 58′ Aduriz (A), 79′ Lekue(A), 83′ Ragusa (S).

ATHLETIC (4-3-3): Herrerin; Lekue, Yerai, Laporte, Balenziaga; San Josè, R.Garcia, Benat; Williams (61’ Boveda), Aduriz (89’ Merino), Muniain (73’ Rico) All.: Valverde

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Gazzola; Biondini (72’ Matri), Magnanelli, Pellegrini (70’ Missiroli); Ricci, Ragusa, Defrel (77’ Politano) All.: Di Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.