Benfica – Napoli : Attenziò Concentraziò Ritmo e Vitalità

Un esodo azzurro quello di stasera, 2500 tifosi partenopei in arrivo a Lisbona, per dare coraggio e fiducia a una squadra, la nostra, che a volte, troppo spesso, si perde per strada.  2500 tifosi azzurri faranno tuonare le loro ugole sull’inno della competizione, su quel THE CHAMPIONS che scioglie il sangue nelle vene. Una squadra immatura, incosciente o geniale, dipende da come scende dal letto. In Portogallo, recentemente, l’Euro Napoli ha preso solo schiaffoni, secchi e sonori ma ora sempre essere davvero  arrivato il momento di invertire la tendenza perché gli azzurri possono farcela, anche se non troppo tranquillamente.

uefa-champions-league-benfica-napoli

 

Attenziò
Concentraziò
Ritmo e
Vitalità
Devo dare di gas
voglio energia
metto carbone e follia
se mi rilasso, collasso

Già, proprio come nella canzone della Bandabardò, questo deve fare il Napoli, sempre e comunque perché se gioca in questo modo, dando il massimo,  può mettere in difficoltà tutti, ma proprio tutti. Il problema è evidente e non bisogna essere Dotti, Medici o Sapienti per capirlo. Le difficoltà del Napoli stanno proprio l’ nel risparmio delle energie, nel turn over non sempre azzeccato e nelle motivazioni, cioè lì dove un team di giocatori e il loro allenatore rampante non hanno esperienza.  Risulta facile motivare la squadra in partite attese e sentite come quelle contro l’ Inter e il Milan, risulta invece un po’ più difficile convincerli a correre senza risparmiarsi contro squadre del calibro di Pescara e Sassuolo e i risultati, scarsi poi si vedono e la classifica si allunga in virtù di queste demotivazioni. Sarri alla vigilia della gara di stasera che chiude il girone di Champions dei suoi non le manda a dire e stavolta fa bene, benissimo. A suo dire, e noi glielo auguriamo, questa non è la partita più importante della sua carriera, altre ne verranno di maggiore importanza, magari già in questa stagione chiosiamo noi perché il Napoli deve osare, non si deve risparmiare. Il passaggio del turno è possibile, era più facile prima, l’inesperienza ha portato a diversi errori ma stasera tutto è ancora possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *