Report Europa League: Vincono Fiorentina ed Inter, Pareggio Roma, Sassuolo sconfitto.

europa-league-grande

Nelle partita delle 17, la Fiorentina conquista i sedicesimi battendo in trasferta il Qarabag, mentre la Roma, già qualificata, pareggia in Romania contro L’Astra Giurgiu. L’Inter conclude la sua avventura europea con una vittoria inutile, mentre nel recupero di venerdì, il Sassuolo cade in casa contro il Genk.

QARABAG – FIORENTINA 1-2

Buona prestazione per la Viola a Baku. Gli uomini di Sosa conquistano i tre punti grazie ai goal di Vecino e Chiesa e si qualificano come primi nel girone, davanti al Paok. La partita si accende verso il trentesimo quando il Qarabag sfiora il goal colpendo il palo, dopo la deviazione di Tatarusanu. Due minuti dopo, tocca a Bernardeschi, che coglie il legno con un sinistro velenosissimo. Al quindicesimo la Viola passa con il tiro deviato di Vecino che sorprende il portiere avversario. al ventottesimo però Reynaldo pareggia approfittando di un buco enorme della difesa gigliata. Ma pochi secondi più tardi Chiesa, grazie ad un colpo di testa, segna e regala i tre punti alla Fiorentina. Gli uomini di Sosa passano come primi del girone, mentre gli azeri vengono eliminati. L’unica nota negativa è la prestazione scialba di Babacar, che non entra mai in partita e viene puntualmente sostituito all’intervallo. Prima gioia invece per Federico Chiesa, che si sta rivelando un jolly preziosissimo per Sosa.

IL TABELLINO 

QARABAG – FIORENTINA 1-2 (0-0)

Marcatori: 60′ Vecino (F), 73′ Reynaldo (Q), 76′ Chiesa (F).

Qarabag (4-3-3): Sehic; Gurbanov, Sadygov, Huseynov, Agolli; Richard Almeida, Garayev, Amirguliyev (62′ Reynaldo); Quintana, Ndlovu (71′ Madatov), Muarem (46′ Ismayilov). All. Gurbanov

Fiorentina (4-2-3-1): Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori, Olivera; Badelj, Vecino; Chiesa, Cristoforo (61′ Borja Valero), Bernadeschi (83′ Sanchez); Babacar (51′ Kalinic). All.: Paulo Sousa

download-1

ASTRA GIURGIU – ROMA 0-0

Vince la noia in Romania. Nulla da segnalare se non le lacrime dei padroni di casa a partita finita, per la storica qualificazione ai sedicesimi. I ritmi del match sono molto bassi complice anche una Roma imbottita di seconde linee, che però si dimostrano all’altezza. Gerson è la nota positiva della serata. Il giovane brasiliano ha sfoderato una buonissima prestazione in cabina di regia, smistando una quantità innumerevole di palloni. Malissimo invece Iturbe, sempre più avulso dal gioco di Spalletti.

IL TABELLINO

ASTRA GIURGIU – ROMA 0-0 

Astra Giurgiu (4-2-3-1): Lung; Sapunaru, Oros, Fabrício (74’ Florea), Stan; Lovin, Seto; Nicoara, Budescu (87′ Mansali), Texeira; Alibec (89′ Niculae) All. Marius Sumudica

Roma (4-2-3-1): Alisson; Bruno Peres, Vermaelen, Juan Jesus, Seck; Gerson, Emerson (88′ Marchizza), Strootman (70′ Nainggolan); Iturbe, Totti, El Shaarawy (70′ Dzeko) All. Luciano Spalletti

203818415-56c1b9e2-d2be-44e1-9718-514d2164f836

INTER – SPARTA PRAGA 2-1

L’Inter esce dall’ Europa con una vittoria firmata Eder. L’italo-brasiliano segna due reti e dimostra di poter essere un buon elemento utile per la squadra. Pioli giustamente schiera un’ Inter inedita, con molti giovani affiancati da giocatori d’esperienza. Il giocatore da tenere d’occhio è sicuramente Pinamonti,  attaccante classe 1998, che è stato protagonista di un’ottima prova destreggiandosi con abilità in mezzo alla difesa avversaria. Da segnalare il ritorno sul campo di Andreolli dopo un anno dal grave infortunio patito in Spagna. Per gli ospiti a segno Marecek, mentre al sessantacinquesimo Carrizo para un rigore, con un intervento decisivo ai fini del risultato finale.

IL TABELLINO

INTER – SPARTA PRAGA (2-1)

Marcatori: 23′ Eder (I), 54′ Marecek (S), 90′ Eder.

Inter (3-4-3): Carrizo; Andreolli, Ranocchia, Murillo; Biabiany, Felipe Melo, Ansaldi, Miangue; Eder, Pinamonti (80’ Bakayoko), Palacio (46’ Perisic). All. Pioli

Sparta Praga (4-4-1-1): Koubek; Karavaev, Mazuch, M. Kadlec, Costa; Julis (89’ Dudl), Holek, Marecek, Cermak (79’ Sacek); Dockal; Lafata (74’ Pulkrab). All. Holoubek

232035014-828c3725-3965-46cf-980a-064f5d8f2b32

SASSUOLO – GENK 0-2

Si conclude nel peggiore dei modi l’avventura europea neroverde. Nel recupero delle 12:30, i padroni di casa cadono contro il Genk che passa come primo nel girone. Ovviamente per il Sassuolo, già eliminato era una formalità ma questo risultato rischia di nuocere a Roma e Fiorentina, visto che l’Athletic Bilbao, si è qualificato come secondo e quindi un eventuale accoppiamento ai sedicesimi, tra una delle due italiane, e la squadra spagnola può essere possibile. Padroni di casa non pervenuti, e gioco facile per gli ospiti che con le reti di Heynen e Trussard conquistano un buonissimo primo posto nel girone.

IL TABELLINO

SASSUOLO – GENK 0-2 (0-0)

Marcatori: 58′ Heynen, 80′ Troussard.

Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Lirola, Antei, P.Cannavaro, Acerbi; Mazzitelli, Missiroli (46′ Pellegrini), Adjapong; S.Caputo (74′ Magnanelli), Matri, Ragusa (46′ F.Ricci). All. Eusebio Di Francesco

Genk (4-2-3-1): Jackers; Castagne, Dewaest, Brabec, Walsh; Heynen (89′ Kumordzi), Ndidi; Bailey (81′ Buffel), Samatta, Trossard; Karelis (90+3 Sabak). All. Peter Maes

1984009-41675676-640-360

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *