Al Crotone la sfida salvezza, la Lazio vola in trasferta

All’Ezio Scida i padroni di casa superano il Pescara 2-1, mentre i biancocelesti battono la Sampdoria a Marassi.

CROTONE – PESCARA 2-1 

Vittoria importantissima per il Crotone, che batte il Pescara in una delicatissima sfida salvezza. Gli uomini di Nicola si rivelano cinici, sfruttando le poche occasioni create. Al ventiquattresimo la sblocca Palladino su rigore dubbio, mentre venti minuti più tardi Cordaz ipnotizza Memushaj e respinge il tiro dal dischetto dell’albanese. Nella ripresa vengono espulsi Aquilani e Capezzi, ed all’ottantesimo, Campagnaro firma il pari con un colpo di testa preciso. Quattro minuti più tardi però, il Crotone torna avanti con Ferrari che colpisce di testa e regala ai calabresi la vittoria. Per Oddo una sconfitta pesante che certifica una crisi di risultati abbastanza grave. Inoltre, con il rigore sbagliato da Memushaj, il Pescara ha sbagliato tutti e tre i rigori finora calciati. Si tratta di un record negativo, che dimostra come al Pescara manchi cattiveria sottoporta. Con questa vittoria il Crotone si porta al terzultimo posto, a -1 dall’Empoli, mentre il Pescara rimane penultimo con 8 punti in 16 partite. Un ruolino di marcia non certo esaltante.

IL TABELLINO

CROTONE PESCARA 2-1 (1-0)

Marcatori: 24′ Palladino(C), 80′ Campagnaro(P), 84′ Ferrari(C).

CROTONE (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Ferrari, Martella; Rohden, Capezzi, Barberis, Palladino (Dall’84’ Salzano); Trotta (Dal 62’ Stoian), Falcinelli. All. Nicola

PESCARA (4-3-2-1): Bizzarri; Zampano, Campagnaro, Gyomber, Crescenzi; Verre (Dal 54’ Manaj), Brugman, Memushaj (Dal 65’ Pettinari); Benali, Caprari; Pepe (Dal 16’ Aquilani). All. Oddo

628937810-185-kqpd-u170119647843760b-620x349gazzetta-web_articolo

SAMPDORIA-LAZIO 1-2 

La Lazio si rialza dopo la sconfitta nel derby e coglie la quarta vittoria in trasferta. Gli uomini di Inzaghi, autori di una prestazione eccellente, la sbloccano al quarantesimocon Milinkovic Savic, e la chiudono al quarantaquattresimo  con Parolo. L’assist-man è ancora una volta Felipe Anderson, tornato ai livelli che conosciamo dopo il campionato opaco dell’anno scorso. Il brasiliano è leader nella classifica assist, seguito da Suso. Per Giampaolo invece, questa sconfitta interrompe una serie di risultati utili consecutivi, ma la sua Samp resta comunque una squadra in piena salute, con un Bruno Fernandes ritrovato, e con la sorpresa Schick, al quarto goal in questo campionato. I tifosi blucerchiati possono stare tranquilli, e magari aspettando la definitiva esplosione di quel diamante grezzo chiamato Dennis Praet, si potranno togliere parecchie soddisfazioni. Guai a sottovalutare i blucerchiati.

221151199-3d50f25b-2bdc-4213-aad7-e3e71725152f

IL TABELLINO

SAMPDORIA – LAZIO 1-2 (0-2)                       

Marcatori: 40′ Milinkovic-Savic (L), 44′ Parolo(L), 89′ Schick.

SAMPDORIA(4-3-1-2): Puggioni; Pereira, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto (56′ Schick), Torreira, Linetty (77′ Djuricic); Bruno Fernandes (46′ Praet); Quaglierella, Muriel. All. Giampaolo

LAZIO(4-3-3): Marchetti (46′ Strakosha); Basta, de Vrij, Wallace, Radu; Parolo, Biglia (65′ Keita), Milinkovic-Savic; Felipe Anderson (87′ Lukaku), Immobile, Lulic. All. Inzaghi

gettyimages-628955272_master

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *