L’Inter ci prende gusto: 1-0 al Barbera e sesta vittoria consecutiva in campionato

Icardi.Inter.tira.sinistro.2016.17.750x450

Al Barbera va in scena il 29° incontro tra Palermo e Inter: la squadra di Corini cerca punti preziosi per la classifica mentre l’Inter (che ha vinto le ultime cinque partite contro i rosanero) vuole centrare la sesta vittoria consecutiva in campionato e avvicinarsi ulteriormente alle zone europee.

Le formazioni – Pioli conferma il 4-2-3-1 delle ultime partite con Banega al posto di Kondogbia e Brozovic e Gagliardini in mediana, mentre i rosanero si affidano al 3-5-1-1 con il recuperato Jajalo e Quaison a sostegno del bomber Nestorovski.

G

Analisi – Nella fase iniziale del primo tempo meglio l’Inter che mantiene il possesso palla aspettando il momento giusto per colpire, all’11’ c’è il primo squillo di Icardi su lancio di 30 metri di Miranda ma l’attaccante argentino spara addosso a Posavec, in seguito la squadra di Pioli raccoglie molti calci d’angolo ma non riesce a sfruttarli a dovere.

I nerazzurri mantengono fin da subito un atteggiamento offensivo anche durante il possesso palla rosanero, pressando e cercando di riconquistare palla per andare subito in contropiede con la spinta di Perisic e Candreva.

La prima vera palla gol arriva al 27′ quando Brozovic lascia partire un destro da fuori area che Posavec respinge goffamente sulla testa di Icardi che non ne approfitta e devia alto.

Mentre l’Inter continua ad attaccare il Palermo reclama un calcio di rigore per una trattenuta in area di Gagliardini su Goldaniga ma Irrati fa proseguire.

Al 38′ Gazzi rischia l’autogol su una ripartenza ben orchestrata dai nerazzurri, che continuano ad attaccare ma non riescono a bucare la porta di Posavec,si va negli spogliatoi sullo 0-0.

Nell’intervallo Pioli prova a spronare i suoi uomini dicendo di giocare più cattivi per portare a casa la partita e in effetti nel secondo tempo scendono in campo più motivati e iniziano subito ad attaccare: al 48′ Perisic tira centrale e Posavec blocca senza problemi, e al 54′ guadagnano tre calci d’angolo consecutivi che però non riescono a finalizzare.

Al 55′ entra Joao Mario al posto di Banega, e il portoghese spacca letteralmente la partita: prima fa ammonire Gazzi che lo trattiene per fermarne la ripartenza, poi al 65′ mette dentro da posizione ravvicinata la palla dell’1-0 su cross dalla destra di Candreva, portando in vantaggio la formazione di Pioli.

Corini prova a scuotere i suoi e fa esordire il giovane Balogh al posto di Bruno Henrique ma il pallino del gioco rimane nelle mani dei nerazzurri che ora giocano con più tranquillità ma continuano ad attaccare e si rendono pericolosi prima con Icardi che costringe alla parata Posavec, poi con Brozovic che spara alto sulla respinta del portiere rosanero,

Al 79′ brutto intervento di Ansaldi su Nestorovski, entrambi vanno in scivolata per arrivare sulla palla ma il terzino dell’Inter colpisce prima le gambe dell’avversario secondo la segnalazione del quarto uomo e prende il secondo giallo della partita.

Anche Pioli viene allontanato dal campo per proteste.

Nonostante l’inferiorità numerica e l’entrata di Diamanti e Ciocev, l’Inter continua a mantenere il possesso senza correre grossi pericoli.

All’83 Quaison segna un gol su assist di Diamanti da punizione ma Irrati annulla perché non aveva fischiato la ripresa del gioco.

Nella fase finale del match il gioco è interrotto da molti falli, il Palermo a tratti prova ad attaccare ma non riesce a rendersi veramente pericoloso.

Prima del fischio finale Gazzi si prende il secondo giallo per un’entrata non troppo cattiva su Brozovic ripristinando la parità numerica in campo.

Dopo 5′ di recupero e la pioggia che non accenna a diminuire l’arbitro fischia la fine, l’Inter espugna il Barbera vincendo 1-0 col gol del subentrato Joao Mario e ottiene la sesta vittoria consecutiva in campionato (l’ottava in tutte le competizioni); crisi senza fine del Palermo che si fa raggiungere dal Crotone a quota 10 grazie alla vittoria a Genova e si impantana ancora di più nella lotta-salvezza a +1 dal Pescara ultimo.

170737880-bf074241-1085-4f1f-82e0-89c6efcba5e1

Migliore in campo Sportmain: JOAO MARIO: segna il gol decisivo per la vittoria e prende in mano le redini del gioco dell’Inter, fermando il possesso palla avversario e ripartendo in contropiede.

 

 

 

Tabellino

PALERMO – INTER 0 – 1 

PALERMO (3-5-1-1): Posavec, Cionek, Gonzalez G, Goldaniga, Rispoli (77′ Diamanti), Bruno Henrique (71′ Balogh), Gazzi, Jajalo (81′ Chochev), Quaison, Pezzella, Nestorovski
ALL.: Corini

INTER (4-2-3-1): Handanovic, D’ambrosio, Murillo, Miranda, Ansaldi, Gagliardini, Brozovic, Candreva (82′ Santon), Banega (55′ Joao Mario), Perisic (77′ Kondogbia), Icardi
ALL.: Pioli

Arbitro: Massimiliano Irrati (sezione di Pistoia)

Marcatori: 20′ st Joao Mario

Ammoniti: Ansaldi, D’Ambrosio, Goldaniga, Quaison, Gazzi, Nestorovski, Balogh, Diamanti, Quaison.

Espulsi: Ansaldi per doppia ammonizione, Pioli per proteste, Gazzi per doppia ammonizione

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *