Tennis, Australian Open: Rafael Nadal supera Milos Raonic, Dimitrov si esalta con Goffin. La Lucic-Baroni ritrova una semifinale slam dopo 18 anni, Serena Williams l’ottava a Melbourne

MELBOURNE – Si entra sempre più nel vivo degli Australian Open, con gli incontri dei quarti di finale della parte bassa. Nel femminile sono le “esperte” Mirjana Lucic Baroni e Serena Williams a passare il turno, battendo Karolina Pliskova e Johanna Konta. La croata sorprende la favorita ceca al terzo set, Serena non fa sconti con la britannica. Nel maschile Rafael Nadal annulla sei set point nel secondo parziale e batte Milos Raonic, Grigor Dimitrov supera senza problemi David Goffin.

Lucic
Mirjana Lucic Baroni, 34 anni, torna in una semifinale slam dopo 18 anni

TRE SET – Non c’è partita nel primo quarto di finale di giornata. Grigor Dimitrov fa la voce grossa sovrastando un David Goffin quasi mai pericoloso. Il tennista bulgaro ritorna protagonista proprio dove tre anni fa iniziava la sua scalata, poi fatta di alti e bassi fino al ritorno qui a Melbourne. Con il punteggio di 6-3, 6-2, 6-4 Dimitrov si sbarazza senza patemi del belga, troppo difensivista e non propositivo negli scambi da fondo. Ora si prospetta una bella semifinale con Rafael Nadal, tornato finalmente competitivo nei grandi appuntamenti. Il tennista maiorchino si supera contro Milos Raonic: nel primo set è un break a fare la differenza (6-4), mentre nel secondo si decide tutto al foto finish. Il canadese si mangia sei palle set, tre sul 5-4 e altre tre sul 6-4 nel tie break, mentre Nadal è più cinico e chiude alla prima occasione per 9-7. Lo spagnolo continua la sua marcia nel terzo set, con Raonic che si aggrappa al suo servizio, ma alza bandiera bianca nel decimo game, lasciando strada al tennista mancino.

VETERANE – La nuova generazione può ancora aspettare. Nel primo match di giornata è Mirjana Lucic-Baroni a sorprendere per l’ennesima volta. Il sogno della 34enne continua dopo aver battuto Karolina Pliskova al terzo set. La ceca, favorita alla vigilia, non è riuscita a far valere la sua “freschezza” e la sua potenza, mentre la croata ha sfruttato tutte le armi a sua disposizione. La Lucic vince per 6-4, 3-6, 6-4, raggiungendo la sua seconda semifinale slam in carriera a distanza di 18 anni dalla prima (Wimbledon 1999). La solita prova di forza di Serena Williams non lascia scampo a Johanna Konta che si deve arrendere per 6-2, 6-3. L’americana si conferma ancora una volta una spanna sopra tutte le altre, fisico permettendo, diventando ingiocabile in alcuni momenti. Nel secondo parziale Serena recupera da 1-3, conquistando cinque game consecutivi che chiudono la partita. Per la ex numero 1, questa è l’ottava semi a Melbourne, numeri impossibili per tutti, ma non per lei.

SEMI – Tornano in campo subito le donne con le semifinali. Alle 4 di notte (ora italiana) si sfideranno le americane Coco Wandeweghe e Venus Williams e alle 5.30 Mirjana Lucic Baroni e Serena Williams, con gli unici due precedente fra le due che risalgono al 1998 con entrambe le vittorie di Serena (Sydney e Wimbledon). Poi ci sarà spazio per la prima semifinale maschile, quella più attesa, fra Roger Federer e Stan Wawrinka in programma alle ore 9.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *