E’ di nuovo fuga Juve: Higuain e Khedira annichiliscono il Sassuolo

c4da114c5202c7e050d86e0267b89f7c-27585-1485700446

Da inizio stagione la Juventus ha sempre dato l’impressione di avere un potenziale immenso e di non riuscire a sfruttarlo,ora Allegri sembra aver trovato la soluzione, impostando la sua squadra con il 4-2-3-1, un  modulo che esalta brillantemente l’enorme potenziale offensivo della Juventus che in questo modo può far coesistere e sfruttare al meglio il trio Higuain-Dybala-Mandzukic, d’altronde era impossibile tenere in panchina un giocatore a tutto campo come Mandzukic, capace di dare un apporto fondamentale alla squadra sia in fase offensiva che in fase difensiva. Il 2 a 0 rifilato oggi al Sassuolo è la dimostrazione che questo modulo sarà anche dispendioso dal punto di vista fisico,ma riesce a tirar fuori il meglio dei bianconeri, il trio offensivo insieme alla velocità di Cuadrado e alla fantasia di Pjanic si sono dimostrati un mix letale, che lascia ben sperare anche in ottica europea.

Higuain spietato: Senza ombra di dubbio è lui il protagonista indiscusso del primo tempo. Al 9′ Mandzukic serve Alex Sandro con un gran colpo di tacco, il brasiliano mette in mezzo e il Pipita,anticipando Acerbi,mette il pallone in rete. Al 25′ l’argentino è ancora una volta determinante ed è protagonista assoluto di un’azione da manuale del calcio: il Pipita strappa via il pallone a Cannavaro e mette subito in mezzo, Dybala lascia scorrere il pallone con un velo e Khedira lo piazza alla sinistra di Consigli. Primo tempo dell’argentino fatto di Gol,assist,corsa e aggressività in mezzo al campo, quando Higuain riesce a combinare tutti questi elementi difficilmente si riesce a fermare la Juventus.

Risparmio Energetico: E’ questa la modalità con cui entra in campo la Juventus nella ripresa,che pensa maggiormente a gestire il pallone senza però rinunciare ad attaccare,nella fase iniziale,infatti, i bianconeri sfiorano il 3-0 con Dybala che colpisce il palo con un sinistro fulminante.Pochi minuti dopo è il Sassuolo a rendersi per la prima volta pericoloso: Buffon respinge il tiro di Politano e fa muro sul tap-in ravvicinato di Matri, due interventi strepitosi del numero 1 bianconero. Nell’ultima mezz’ora Di Francesco si gioca il tutto per tutto inserendo De Frel e giocando con 4 punte,ma nonostante ciò è la Juventus a fare la partita e a rendersi maggiormente pericolosa soprattutto con Higuain. Nel finale spazio anche per Pjaca che ricambia le belle parole spese da Allegri nei suoi confronti con delle belle giocate.

Ennesima fuga: A sorpresa la Roma cade in casa della Sampdoria,facendosi rimontare per due volte dai blucerchiati. I 3 punti di oggi,quindi, sono di piramidale importanza sia per il morale che per la classifica, i bianconeri sono ora a +4 sulla Roma con una partita in meno, un vantaggio che se incrementato a +7 permetterebbe agli uomini di Allegri di guardare all’impegno in Champions contro il Porto con più serenità. Stecca anche il Napoli che in casa non riesce ad andare oltre l’1-1 contro il Palermo, mancando così l’aggancio con la Roma e di conseguenza l’avvicinamento alla vetta.

Migliore in campo Sportmain – Higuain: E’ senza dubbio lui il protagonista assoluto della gara, come già detto in precedenza corre,lotta,segna e fa segnare. What else?

Tabellino

SASSUOLO-JUVENTUS 0-2 (primo tempo 0-2)
MARCATORI: 9′ Higuain, 25′  Khedira
SASSUOLO (4-3-3): Consigli, Antei, Cannavaro, Acerbi, Peluso, Pellegrini (13’st Duncan), Aquilani, Mazzitelli (14’st Defrel), Berardi, Matri (30’st Ragusa), Politano
All. Di Francesco
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Khedira, Pjanic, Cuadrado (38’st Rincon), Dybala (33’st Pjaca), Mandzukic, Higuain
All. Allegri
Ammoniti: Politano (S), Mazzitelli (S), Pjanic (J), Peluso (S)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *