Falcinelli fa sognare Crotone: 4-1 contro l’Empoli

Diego Falcinelli, attaccante del Crotone
Diego Falcinelli, attaccante del Crotone

Ultima chiamata per il treno salvezza per il Crotone, e la squadra di Davide Nicola non spreca l’occasione, per l’Empoli sfuma l’occasione mettere fine alle speranze dei rossoblù e consolidare il quart’ultimo posto.

Nicola, inserisce Stoian sulla corsia sinistra preferendo Palladino a Trotta, con Saponara in viaggio verso Firenze, Martusciello mette ancora una volta Pucciarelli trequartista, assente Laurini spazio per Veseli.

E sulla corsia di sinistra la chiave tattica della gara, Stoian è ispirato e fa ammattire proprio Veseli, che rischia anche di buttarla nella propria porta ma Skorupski è attento.

Minuto 24’ azione di Palladino sul versante di sinistra, il numero sette rossoblu supera due uomini e scarica per Stoian, che con un preciso destro a giro batte Skorupski sul palo lontano.

I toscani soffrono in mezzo al campo, non riescono a creare gioco, affidandosi spesso al lancio lungo, ma nel finale di tempo arrivano al pari in maniera fortunosa, Krunic cerca Marilungo che di petto addomestica e scarica per Mchedlidze l’attaccante bielorusso calcia di sinistro, la conclusione deviata da Ceccherini, beffa Cordaz.

La prima frazione di gioco si chiude in parità.

Il Crotone nella ripresa entra con un piglio diverso e sale in cattedra Diego Falcinelli, che ad inizio ripresa fa le prove generali per il vantaggio, minuto numero 5 conclusione sporca di sinistro che il portiere empolese blocca comodamente a terra.

Il vantaggio è nell’aria all’undicesimo, ancora una volta da una punizione calciata da Barberis nasce la rete del 2-1 calabrese, questa volta Falcinelli di testa anticipa tutti e batte Skorupski, esplode lo Scida e i tifosi adesso credono fortemente nell’impresa.

Martusciello prova a rimescolare le carte inserendo Maccarrone e Thiam e su quest’asse nasce l’unica azione pericolosa dei toscani della ripresa, tiro cross di “BigMac”, ma il senegalese non riesce ad impattare il pallone.

Nicola risponde Trotta al posto di Palladino, che esce tra gli applausi dello Scida, per l’attaccante scuola Juventus, potrebbe essere l’ultima partita con la maglia del Crotone, visto che in tanti lo danno già al Genoa.

L’Empoli non riesce a reagire e nel finale il pitagorici dilagano: Veseli stende in area Stoian, dal dischetto ancora Falcinelli spiazza Skorupski, 3-1 e partita ormai chiusa, ma l’attaccante nato a Perugia, vuole esagerare triangolazione in area di rigore con Rohden, e sinistro preciso che batte ancora una volta il portiere polacco e 4-1 finale.

Vince con merito il Crotone che adesso vuole continuare a sognare, brutto schiaffo per l’Empoli che non può permettersi il lusso di abbassare la guardia.

CROTONE-EMPOLI 4-1 
MARCATORI: 24′ pt Stoian, 39′ pt Mchedlidze, 11′ st Falcinelli, 46′ st rig. Falcinelli, 47′ st Falcinelli.
CROTONE (4-3-3)
Cordaz; Rosi , Ceccherini, Ferrari, Martella; Rohden , Barberis (27′ st Capezzi 6), Crisetig, Stoian(49′ st Nalini); Palladino (31′ st Trotta), Falcinelli. All.: Nicola.
EMPOLI (4-3-1-2)
Skorupski; Veseli, Bellusci, Costa, Dimarco; Krunic, Diousse, Croce; Pucciarelli (41′ st Zajc sv); Mchedlidze(34′ st Thiam sv), Marilungo(14′ st Maccarone). All.: Martusciello.
ARBITRO Tagliavento
AMMONITI Ceccherini, Falcinelli, Krunic, Rosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *