Rimonta di rigore per la Samp, al ‘Ferraris’ Bologna battuto 3-1

200849266-9dde2252-f0fa-4c1d-bdaf-43af679051c1

GENOVA – La Sampdoria centra la 3a vittoria consecutiva, rimontando il vantaggio iniziale del Bologna firmato da Dzemaili. Rimonta propiziata da un errore della cinquina arbitrale. Per i rossoblu un inizio di febbraio da dimenticare.

190548348-101bc882-1342-4cea-b411-811c439eec05RIMONTA DI RIGORE – Per la Samp quasi un’intera partita caratterizzata da imprecisioni ed errori sotto porta, poi è bastata una scintilla per scardinare i binari della sconfitta. Un abbaglio dell’assistente di porta e Muriel, un fantasma fino a quel momento, dal dischetto non perdona. Il raddoppio di Schick è la diretta conseguenza della miccia innescata dal rigore a favore dei blucerchiati. I doriani per gran parte del match hanno cercato la via della porta, dominando il campo, soprattutto una volta in svantaggio, senza però riuscire a battere l’attento Da Costa. Nel finale ha però pagato l’audacia di Giampaolo, bravo a ridisegnare la squadra durante l’intervallo e a dare una nuova spinta offensiva ai suoi uomini inseredo Schick. Per la Samp è dunque arrivata la 3a vittoria in altrettante partite, 3 punti che valgono al momento il 10° posto in classifica. Tra una settimana i blucerchiati ospiteranno il Cagliari, l’obbiettivo, inutile dirlo, la 4a vittoria consecutiva.

 

190548356-d2c7b02e-4846-46af-9c2c-b825fa508fe7BOLOGNA, LA SORTE NON È DALLA TUA – Due legni e un rigore inesistente, tre infortunati e 3a sconfitta consecutiva per i rossoblu in questo febbraio a dir poco infelice. Gli uomini di Donadoni, a tre giorni dalla beffa firmata dal Milan, hanno subito l’ennesima rimonta stagionale, questa volta propiziata da un errore arbitrale che ha concesso alla Samp di riaprire una partita che sembrava ormai essersi messa su binari ben più favorevoli per i felsinei. Momento nero per i rossoblu che in campo hanno messo impegno e concentrazione, sebbene abbiano fin troppe volte rinunciato a giocare il pallone, appannamento dovuto al momento negativo attraversato. Da valutare nei prossimi giorni le condizioni di Maietta e Destro, usciti a partita in corso. Un capitolo a parte lo merita Dzemaili, incrollabile baluardo per i rossoblu e uomo irrinunciabile per Donadoni. Lo svizzero ha sfornato l’ennesima prestazione convincente, centrando la 6a rete stagionale e confermandosi il giocatore più prolifico tra i felsinei: trattenerlo per un altro anno a Bologna renderebbe di sicuro felici i tifosi rossoblu.

TABELLINO E PAGELLE: SAMPDORIA-BOLOGNA 3-1  (dopo primo tempo 0-1)

MARCATORI: Dzemaili (B) al 18′ p.t.; Muriel (S) su rigore al 37′, Schick (S) al 38′, autorete Mbaye (B) al 43′ s.t.

SAMPDORIA (4-3-1-2):
Viviano 6; Bereszynski 6, Silvestre 6, Skriniar 6,5, Regini 5 (dal 1′ s.t. Dodò 6,5); Praet 6, Torreira 6,5, Linetty 5 (dal 1′ s.t. Djuricic 6); Bruno Fernandes 5,5; Muriel 6,5 , Quagliarella 5,5 (dal 14′ s.t. Schick 7 ).
(A disposizione: Puggioni, Tomic, Pavlovic, Tessiore, Cigarini, Palombo, Barreto, Alvarez, Budimir).
All. Giampaolo 7,5.
BOLOGNA (4-3-3): Da Costa 6; Torosidis 6, Oikonomou 6,5 , Maietta sv (dal 13′ p.t. Mbaye 6,5), Masina 6; Dzemaili 7, Donsah 5,5, Pulgar 5,5; Verdi 6,5 (dal 40′ s.t. Di Francesco sv), Destro 4 (dal 46′ p.t. Sadiq 6), Krejci 5.
(A disposizione: Ravaglia, Krafth, Sarr, Taider, Viviani, Nagy, Rizzo, Petkovic).
All. Donadoni 6.
 
AMMONIZIONI: ammoniti Maietta (B), Mbaye (B), Schick (S), Torreira (S), Dzemaili (B) per gioco scorretto.
ARBITRO: Fabbri di Ravenna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *