La Juve corre verso lo scudetto, è inarrestabile

Febbario decisivo,come un anno fa: Esattamente un anno fa la Juventus si impose sul Napoli per 1-0 completando una rimonta che sembrava impossibile e che portò al quinto tricolore consecutivo,a distanza di un anno i bianconeri compiono un altro passo fondamentale verso lo scudetto, questa volta non si tratta di un sorpasso ma di un allungo decisamente consistente sulla Roma che ora si trova a ben 7 punti di distanza.
In una settimana i bianconeri hanno battuto Inter,Crotone e Cagliari, Allegri ha finalmente cucito il vestito giusto per la vecchia signora, il 4-2-3-1 sta dando grandi soddisfazioni, infatti in fase difensiva i bianconeri non prendono gol da ben 6 gare (compresa quella in coppa Italia contro il Milan) e in fase offensiva, quando hai d’avanti un certo Gonzalo Higuain, il gol prima o poi arriva, nel giro di 2 gare (contro Crotone e Cagliari) l’argentino ha messo a segno 3 reti, portandosi in testa alla classifica dei marcatori.

Allegri profetico? : A dicembre il mister toscano diceva che a marzo i bianconeri sarebbero stati pronti per affrontare chiunque, il risultato auspicato da Allegri sembra essersi realizzato con un mese d’anticipo, la Juventus in Italia è inarrestabile, ha battuto Inter,Milan ed ha allontanato la Roma che lo scorso mese si era pericolosamente avvicinata. Quello che ora ci si chiede è se i bianconeri saranno pronti ad affrontare anche le avversarie europee, il nuovo modulo,come già detto in precedenza, si è dimostrato devastante in campionato, e lascia ben sperare per le fasi finali di Champions ma non è escluso che Allegri per l’occasione possa cambiare nuovamente modulo. Punto di forza di questo 4-2-3-1 è senz’altro l’attacco, Higuain-Mandzukic-Dybala-Cuadrado-Pjanic possono far male a qualsiasi difesa, ma Allegri ben sa che in europa serve anche altro, soprattutto copertura a centrocampo e in difesa, proprio per questo motivo potrebbe variare nuovamente il modulo affinché possa esserci il giusto equilibrio tra ogni reparto. Gli elementi per raggiungere tale obiettivo ci sono e sono stati confermati in campionato, Buffon sta dimostrando di poter compiere ancora miracoli come quello di ieri su Pisacane, in difesa la Juventus non subisce gol da 540 minuti e ai seppur pochi scricchiolii della B-B-C,dovuti anche all’età,si può porre rimedio grazie allo spirito di sacrificio di tutta la squadra soprattutto in fase di riconquista del pallone,basta vedere le prestazioni monumentali di Mandzukic, a centrocampo la qualità non manca, Marchisio-Khedira e Pjanic sono un trio con un valore tecnico-tattico inestimabile che può innsescare alla perfezione il trio offensivo composto da Dybala-Mandzukic e Cuadrado.
Staremo a vedere come Allegri deciderà di ”vestire” la vecchia signora per il fondamentale appuntamento con l’europa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *