La Roma è scatenata, il Toro ne fa le spese: 4-1 all’Olimpico

L'esultanza di Dzeko e Salah, attaccanti della Roma
L'esultanza di Dzeko e Salah, attaccanti della Roma

ROMA – Nel match all’Olimpico la Roma conferma l’ottimo stato di forma, soprattutto del suo attacco: dopo la quaterna in Europa League arriva quella al malcapitato Torino in una partita indirizzata fin dai primi minuti e mai in discussione. L’unica nota lieta per i granata è il ritorno al gol di Maxi Lopez dopo dieci mesi. Con questi tre punti i ragazzi di Spalletti mantengono il secondo posto a quota 56, sette in meno della Juventus e due in più del Napoli; il ragazzi di Mihajlovic invece restano noni a 35 punti anche se la Sampdoria e solo un punto dietro i granata.

PRIMO TEMPO: UNO-DUE DI DZEKO E SALAH – La Roma dà subito segnali di non voler concedere niente all’avversario. La forza d’urto dell’attacco giallorosso è indubbiamente troppo per la trabballante difesa granata, e infatti il gol arriva presto: al 10′ Dzeko riceve da Naiggolan al limite dell’area e fa partire un rasoterra sul secondo palo che supera Hart. Due minuti dopo è Nainggolan a tentare il raddoppio ma il suo tiro è centrale. Poco male per i giallorossi: al 17′ Salah è il più veloce ad impossessarsi di una palla vagante in difesa granata, carica il sinistro e trova il 2-0 per i suoi. Il Toro continua a subire e l’egiziano ha la chance del tris due minuti dopo: sfuggito a Barrecca, questa volta è il palo a dirgli di no su un bellissimo tiro a giro.

… E UN POCHINO DI TORO NEL FINALE – Il Toro conferma le debolezze a centrocampo, e più in generale quelle in trasferta. Benassi e Baselli sono decisamente in giornata no, e lo stesso vale per Ljajic. Solo nel finale i ragazzi di Mihajlovic provano ad affacciarsi nell’area giallorossa, raccogliendo però poco o niente: l’unica vera occasione è un tiro di Lukic da fuori area al 40′, fuori di poco.

SECONDO TEMPO: ANCORA ROMA CON PAREDES E NAINGGOLAN, MAXI LOPEZ RIDUCE IL PASSIVO – La ripresa vede un Toro un po’ più determinato, almeno a provare la rimonta. Gli spunti migliori arrivano ancora dal giovane Lukic, anche se azioni davvero pericolose non se ne vedono. Anche Belotti non è in giornata, e lo si vede al 19’: primo tiro della sua partita ma decisamente velleitario. Sul contropiede, invece, arriva il 3-0 per la Roma, con un rasoterra al fulmicotone di Paredes da 25 metri. Mihajlovic a questo punto tenta comunque di raddrizzare il match, mettendo Boyè per Benassi e Maxi Lopez per Ljajic. È proprio l’argentino a cercare e trovare il gol dopo pochi minuti: servito bene in verticale, supera Szczeny di destro. Il Toro cerca un altro gol ma è la Roma a trovarlo nel recupero, grazie a Nainggolan con un altro siluro.

ROMA-TORINO 4-1
MARCATORI: 10′ Dzeko, 17′ pt Salah; 20′ Paredes. 39′ Maxi Lopez (T), 46′ st Nainggolan.
ROMA (3-4-2-1): Szczesny 6; Manolas 6.5 (28′ st Vermaelen 6), Fazio 6.5, Juan Jesus 6; Bruno Peres 6, Paredes 7, Strootman 6.5 (37′ st Totti n.g.), Emerson 6.5; Salah 7.5, Nainggolan 7; Dzeko 7 (44′ st Perotti n.g.). (Alisson, Rudiger, Grenier, De Rossi, Mario Rui, Gerson, El Shaarawy). All. Spalletti.
TORINO (4-3-3): Hart 5.5; Zappacosta 5.5, De Silvestri 5.5, Moretti 6.5, Barreca 6; Benassi 5(25′ st Boye’ 6), Lukic 6.6, Baselli 5; Iago Falque 5.5 (13′ st Iturbe 5.5), Belotti 5, Ljajic 4.5 (34′ st Maxi Lopez 6.5). (Padelli, Cucchietti, Acquah, Gustafson, Valdifiori, Avelar, Ajeti). All. Mihajlovic.
ARBITRO: Guida di Torre Annunziata
NOTE: ammoniti Lukic, Benassi. Angoli: 6-5 per il Torino. Recupero: 1′ pt; 3’st.

SALAH 7,5 (MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN) – L’egiziano fa dannare i granata come pochi, trova il gol e centra il palo su un bellissimo tiro. La difesa del Toro non sarà una muraglia, ma lui è davvero incontenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *