La Dea sbatte su Tatarusanu: a Bergamo è “solo” 0-0

Fiorentina's goalkeeper Ciprian Tatarusanu in action during the Italian Serie A soccer match Atalanta BC vs ACF Fiorentina at Atleti Azzurri d'Italia stadium in Bergamo, Italy, 05 March 2017.  
ANSA/PAOLO MAGNI
Fiorentina's goalkeeper Ciprian Tatarusanu in action during the Italian Serie A soccer match Atalanta BC vs ACF Fiorentina at Atleti Azzurri d'Italia stadium in Bergamo, Italy, 05 March 2017. ANSA/PAOLO MAGNI

Un’ottima prestazione del portiere rumeno salva la Viola e rallenta la corsa europea dei padroni di casa. In ombra Valero, Sanchez disastroso.

BERGAMO – Niente da fare per la banda Gasperini. Il muro gigliato regge fino alla fine e riesce a strappare un punto peraltro inutile. Neroazzurri che però eguagliano il record di punti conquistati in campionato (51), ma che vedono il terzo posto allontanarsi di due lunghezze in più che sommate alle tre iniziali, rendono l’accesso alla prossima Champions, oramai un avvenimento utopistico per i padroni di casa. Altra prestazione deludente, invece, da parte degli ospiti, che sembrano non avere più obbiettivi e si limitano al compitino. Sousa, inoltre dovrà spiegare il perchè si ostini a schierare Sanchez difensore, in quanto anche oggi il colombiano ha dimostrato tutta la sua incapacità ad adattarsi in tale ruolo. In conclusione l’unico che festeggia è il Napoli che guadagna punti fondamentali che (quasi) estromettono l’Atalanta dalla corsa per un posto nell’Europa che conta.

LE FORMAZIONI – Gasperini schiera il solito 3-4-1-2, con Kurtic dietro al tandem Petagna-Gomez. Sousa risponde con un 3-4-2-1 con Kalinic unica punta.

LA PARTITA – L’Atalanta parte forte, e la Viola soffre soprattutto sulla corsia sinistra dove Gomez e Spinazzola creano infinite difficoltà ad un Sanchez spaesato. La squadra di Gasperini però, domina nache a centrocampo, ma non riesce a rendersi pericolosa, se non con delle conclusioni velleitarie dalla distanza. La Viola, invece, adotta subito un atteggiamento difensivo, e non si rende quasi mai pericolosa, se non con un colpo di testa scialbo da parte di Kalinic. La prima frazione termina quindi 0-0.

142832065-cfb3e98f-a6e1-4665-8bae-87c591dda96b

Nella ripresa viene fuori l’orgoglio gigliato, che si aggrappa soprattutto ad Ilicic ed alle ue invenzioni. Kalinic trova la rete spettacolare, che però viene giustamente annullata per fuorigioco. Verso il sessantacinquesimo però, la Fiorentina abbassa il baricentro consentendo così ai padroni di casa, di prendere comando dei ritmi della partita. La Dea prova fino all’ultimo a trovare il vantaggio, ma si vede neutralizzata, una ghiottissima doppia occasione, da un ottimo Ciprian Tatarusanu, che salva il risultato e mantiene la porta inviolata. Il match dell’ora di pranzo, finisce così in parità.

download (2)

IL TABELLINO: 

ATALANTA – FIORENTINA 0-0

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Conti, D’Alessandro (46’ Grassi), Freuler, Spinazzola; Kurtic (68’ Mounier); Gomez, Petagna (86’ Paloschi).

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Sanchez, Rodriguez, Astori; Chiesa (72’ Bernardeschi), Vecino, Badelj, Tello; Borja Valero, Ilicic (81’ Olivera); Kalinic (90’ Babacar).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *