Motomondiale Losail – Zarco domina per 6 giri, ma alla fine la spunta Viñales! Dovizioso spettacolare

Finalmente riparte il motomondiale, che inaugura sul circuito di Losail in Qatar la stagione 2017.

Superate le iniziali difficoltà con la pioggia, con le FP4 e le qualifiche cancellate, il warm up finalmente ha inizio con ben mezz’ora di ritardo. Le condizioni della pista in questi casi particolari vanno valutate con cautela in quanto in Qatar non si può correre con la pioggia per la mancanza di asfalto drenante.

Dopo il via si apre subito una gara veramente spettacolare, che vede un’aspra battaglia nelle prime tornate  che inaspettatamente premia l’esordiente Zarco, campione del mondo 2016 nella categoria Moto2, il quale si ritrova al comando con un ampio margine sul gruppetto di inseguitori Viñales, Iannone, Dovizioso, Marquez e Rossi, che chiude il gruppo di testa.

AX05530-1024x682

Sin dai primi giri  si scatena la lotta fra Iannone e Marquez per la terza posizione, mentre Dovizioso cerca di recuperare terreno a Zarco il quale però al sesto giro commette un grave errore in staccata e cade, buttando via una gara che sembrava già sua.

Nel frattempo cadono anche Crutchlow e Alvaro Bautista e la gara continua con la dura battaglia per la seconda posizione fra Iannone e Marquez che termina con la caduta di Iannone che apre la strada per la rimonta di Rossi e Viñales.

A soli due giri dalla fine, dopo una serie di sorpassi spettacolari, Viñales guadagna la prima posizione lasciando dietro di sè Dovizioso e Rossi, che andranno a chiudere il podio.

maverick_vinales_losail_2017-630x415

Quarta posizione per Marquez, che se la prende comoda dopo la lotta con Iannone e si accontenta, chiude la top 5 il compagno di colori Pedrosa dopo averla spuntata con il portacolori Aprilia Aleix Espargaro.

Jorge Lorenzo alla prima gara su Ducati fatica a trovare il feeling necessario per andare ad insediare le prime posizioni, finendo relegato in undicesima posizione.

Un’apertura di campionato che regala sorprese: Zarco indemoniato, Aprilia finalmente competitiva, Viñales affamato di vittorie, Rossi in ottima forma, Dovizioso finalmente in sintonia con la sua Ducati e Marquez che nonostante tutto non molla. Si prospetta una stagione spettacolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *