Mondiale Rally 2017, il punto della situazione dopo tre gare

Arrivati ormai alla terza gara, facciamo il punto sul campionato del mondo rally 2017:

Nuove auto, nuovi protagonisti e nuova tensione agonistica sono i punti cardine di questa nuova stagione, che vede appunto il debutto delle WRC+ che si differenziano dalle vetture 2016 per un utilizzo più ampio dell’aerodinamica e una potenza che sale da 320 a ben 380cv per i motori turbo che equipaggiano questi mostri da competizione. Le case costruttrici schierate in questo 2017 sono ben quattro:

Ford M-Sport (Ford Fiesta) – Sebastièn Ogier / Ott Tanak

Hyundai  World Rally Team (Hyundai i20)  – Thierry Neuville / Hayden Paddon / Dani Sordo

Toyota Gazoo Racing WRT (Toyota Yaris) – Jari-Matti Latvala / Juho Hanninen

Citroen Abu-Dhabi WRT (Citroen C3) – Kris Meeke – Stéphane Lefevrbe – Craig Breen

MONTECARLO

La stagione si è aperta a metà Gennaio con il Rally di Montecarlo, tappa storica del campionato del mondo presente fin dagli anni 60’. Un inizio che si rivela però amaro quando la Hyundai i20 di Hayden Paddon esce di strada colpendo un fotografo (che sostava in un’area vietata al pubblico) uccidendolo sul colpo a causa del violento impatto. Tornano subito alla mente i rally degli anni 80’ dominati dai Gruppo B, vetture da oltre 500cv di potenza progettate esclusivamente per i rally, che però hanno anche mietuto parecchie vittime a causa delle velocità estreme che raggiungevano.

Per fortuna il resto della gara procede senza incidenti gravi e vede il pilota belga della Hyundai Thierry Neuville dominare fino alla toccata contro un muretto che gli farà perdere minuti preziosi e che lo costringerà nelle retrovie.

005-wrc-2017-toyota

A beneficiare di questo colpo di scena sono il francese Sebastien Ogier, campione del mondo rally nel 2013,2014,2015 e 2016, su Ford e il finlandese Jari-Matti Latvala su Toyota.  In terza posizione chiude la seconda guida Ford, l’estone Ott Tanak, che riesce a mantere il podio nonostante i gravi problemi al motore di cui ha sofferto per tutto il finale di gara. Fuori dalle prime posizioni le Citroen e le Hyundai.

ogier-maxw-654

SVEZIA

La seconda tappa del mondiale rally si sposta in terra scandinava, la Svezia, tanto favorevole ai piloti locali grazie al manto nevoso che ricopre le prove speciali.

Anche in Svezia la gara si apre con il dominio del belga Thierry Neuville, che però manda ancora tutto all’aria sbattendo nella prova spettacolo e danneggiando la sua Hyundai. Fuori dai giochi anche Kris Meeke a causa di un’uscita di strada nelle fasi finali del rally.

2017SWEDEN_SV_190

Si ridefinisce quindi la classifica, che vede il finlandese Jari-Matti Latvala regalare la prima vittoria al neonato team Toyota WRC, seguito da Ott Tanak e dal compagno Sebastièn Ogier, fuori dal podio Dani Sordo e Craig Breen che comunque portano punti alle rispettive case costruttrici.

144959018-53deac03-cf09-4330-beb8-e088b90eb6ba

MESSICO

L’arrivo in Messico per le nuove vetture WRC è però un mezzo disastro per le vetture, il gran caldo sud Americano crea problemi a Toyota e Ford penalizzando soprattutto Hanninen che aveva preso il comando della gara nelle prime prove.

OGIER

A seguito dei problemi alle Toyota, prende il comando un ritrovato Kris Meeke, deciso a riscattarsi dalle uscite di strada a Montecarlo e in Svezia.  Un sempre consistente e veloce Sebastièn Ogier segue a ruota il pilota inglese che, per la pressione, finisce anche per fare una rocambolesca uscita di strada in un parcheggio, per fortuna senza grossi danni. In terza posizione troviamo Thierry Neuville, che amministra la gara senza forzare per trovare un po’ di quella concentrazione persa nelle gare precedenti. Le Toyota finiscono sesta e settima, precedute da Hayden Paddon, tornato finalmente sereno dopo la tragedia di Montecarlo.

wrc-2017-messico-citroen-ven-2

Questo WRC 2017 quindi si è aperto con numerose sfide e colpi di scena, e soprattutto vede la partecipazione sempre più attiva di piloti italiani.

Lorenzo Bertelli si conferma il pilota italiano più veloce nel WRC anche se i due ritiri di Montecarlo e Svezia lo penalizzano per quanto riguarda il campionato, che nel 2016 aveva chiuso in ventiduesima posizione, finendo ottavo in Messico e decimo in Nuova Zelanda fra i risultati migliori.

10821_BERTELLI-snow-sweden-2017_111_592x333

Si riparte quindi fra 10 giorni in Corsica, dove si disputa il rally di Francia, con una classifica piloti che parla chiaro e che premia la costanza di rendimento, la gestione del vantaggio e la guida fluida senza prendersi rischi. Ecco di seguito i primi 10 del campionato:

1 – Sebastièn Ogier  66 punti

2 – Jari-Matti Latvala 58 punti

3 – Ott Tanak 48 punti

4 – Dani Sordo 30 punti

5 – Thierry Neuville 28 punti

6 – Kris Meeke 27 punti

7 – Craig Breen 20 punti

8 – Eflyn Evans 20 punti

9 – Hayden Paddon 17 punti

10 – Stéphane Lefebvre 10 punti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *