Samsung Gear Volley Cup, Play-off Quarti di Finale: Firenze manda ko Conegliano, colpacci di Casalmaggiore e Bergamo, Scandicci perfetta supera Novara. Dopo Pasqua in campo per gara 2

Cominciano con il botto i quarti di finale play-off 2016/2017, le campionesse d’Italia in carica di Conegliano vengono superate da una sempre più combattiva Firenze; Casalmaggiore, dopo l’eliminazione subita in Coppa Cev, si prende una prima rivincita ai danni di Busto Arsizio (impegnata martedì e sabato nella Finale); Bergamo si conferma bestia nera di Modena, mentre Scandicci gioca una partita perfetta e non lascia scampo a Novara. Tra lunedì 17 e mercoledì 19 si torna in campo per gara 2.

23 PO4_Foppa
Miriam Sylla, mvp del match, esulta con le compagne per la vittoria in gara 1 dei quarti di finale

TABOO – Si conferma un vero e proprio taboo la Foppapedretti Bergamo per le ragazze della Liu Jo Nordmeccanica Modena. Per la terza volta in stagione infatti le lombarde si sono imposte ai danni delle emiliane, regalandosi così due chance casalinghe di chiudere la serie. Nel primo set ci sono diversi break, partono meglio le ospiti avanti fino al 9-12, poi il turno a servizio di Brakocevic mescola le carte e porta in vantaggio Modena sul 16-12. Bergamo non ci sta e sorpassa nuovamente a quota 20. Il punto a punto premia le ospiti (23-25). Nel secondo parziale è Bergamo a partire meglio, le emiliane operano però un importante break che stavolta non sciupano ed impattano agevolmente (25-21). Il terzo set è probabilmente quello decisivo, giocato punto a punto fino al 24-22 per le padrone di casa che non riescono a sfruttare l’occasione e nella lotteria dei vantaggi soccombono per 28-30. Le ragazze di Gaspari trovano però la forza di reagire e regalano al Pala Panini il set perfetto vinto per 25-15. Nel tie-break la musica cambia, Bergamo parte avanti 3-0 e non si fa più riprendere conquistando una vittoria fondamentale. Non basta alle padrone di casa, guidate da un’ottima Ferretti, portare in doppia cifra tutte le attaccanti con Brakocevic che chiude a quota 27 (42% e 4 ace), Bosetti a 16, Heyrman (69%) ed Ozsoy a 14, Belien a 12. Per Bergamo risponde alla grande Lo Bianco che come la pari ruolo avversaria non sbaglia una scelta. L’mvp del match è però Sylla a referto con 24 punti, bene Partenio a 14 (50%) e Gennari e Guiggi a 13. Una menzione particolare anche per le ottime prove in ricezione, ma soprattutto in difesa, di Leonardi e Cardullo che si sono sfidate alla pari nel corso delle 2 h e 16 minuti di gioco.

RIVINCITA – Dopo aver perso le semifinali di Coppa Cev la Pomì Casalmaggiore si prende una rivincita, per ora parziale, ai danni dell’Unet Yamamay Busto Arsizio, espugnando il Pala Piantanida per 3-2 e conquistando la possibilità di chiudere la serie a Cremona. Nonostante le assenze di Lloyd e Fabris (entrata per pochi scambi) e l’infortunio nel corso del terzo set di Sirressi, le campionesse d’Europa in carica sono riuscite grazie al muro (14 a 10) e al servizio (6 a 3) a rimontare lo svantaggio di 1-2 ed uscire da Busto Arsizio con una vittoria rigenerante. Le farfalle biancorosse, sempre senza Pisani e alla sesta partita in dodici giorni hanno alzato bandiera bianca dopo una dura battaglia e si preparano ora alla finale di Coppa Cev prima di rituffarsi nel campionato. Non sono bastati i 23 punti di Martinez (42% in attacco) ed i 19 di Diouf (molto fallosa con il 25%, anche lei non in perfette condizioni); Casalmaggiore riesce a portare in doppia cifra tutte le sue attaccanti, spiccano Tirozzi con 24 punti (44% di ricezione perfetta) ed i 18 di Gibbemayer (7 muri), a quota 12 Bosetti, Stevanovic e Turlea.

SGAMBETTO – La Savino del Bene Scandicci per la prima volta in stagione supera l’Igor Gorgonzola Novara e lo fa in modo perentorio con un 3-0 sempre in controllo. Le due formazioni si equivalgono nelle percentuali 41% offensivo e 10 muri per parte, ma le toscane commettono solo 10 errori contro i 21 delle ospiti, che pagano anche l’assenza di capitan Piccinini. Tra le padrone di casa spiccano le alte percentuali di Meijners mvp del match con 15 punti (46% offensivo e 42% di ricezione perfetta), bene anche Adenizia con 11 punti (7/10 in attacco e 4 muri). Alle ospiti non bastano i 21 della bomber Barun (49%) e gli 11 di un’incisiva Chirichella (7/11).

MEIJNERS FLOORTJE SAVINO DEL BENE SCANDICCI - IGOR GORGONZOLA NOVARA VOLLEY CAMPIONATO ITALIANO PALLAVOLO SERIE A1-F 2016-2017 PLAYOFF SCUDETTO QUARTI SCANDICCI (FI) 07-04-2017 FOTO FILIPPO RUBIN / LVF
Floortje Meijners decisiva nel successo per 3-0 della sua Scandicci contro Novara

COLPACCIO – Non finisce di stupire Il Bisonte Firenze che al Mandela Forum interrompe la striscia vincente dell’Imoco Conegliano di 22 vittorie consecutive e si porta avanti nella serie. Una serata cominciata con le toscane che dominano i primi due parziali, Conegliano soffre nel terzo ma lo conduce dall’inizio vincendolo nel finale per 23-25, nel quarto sono sempre le venete a dettare legge e si arriva al decisivo quinto set. Firenze trova un inizio convincente e non si fa più recuperare aggiudicandosi il parziale per 15-10. Le toscane hanno meritato il successo facendo in tutti i fondamentali, 15 muri a 9, 4 ace a 1 e 40% in attacco contro il 32% delle ospiti. Ottima partita per le attaccanti di palla alta di casa con Enright a risultare la migliore con 23 punti (40% e 4 muri), seguita da Sorokaite a 22 e Bayramova a 20 (42%), bene anche Calloni a quota 13 (59%); alle ospiti pesa l’assenza di De Kruijf ed i molteplici campi operati da Mazzanti non sono bastati ad aver ragione di Firenze. Fawcett è stata la migliore con 19 punti, seguita da Ortolani e Robinson a quota 12.

Gara 1 07-08/03/2017:

Il Bisonte Firenze (9°) – Imoco Conegliano (1°) 3-2 (25-18 25-15 23-25 17-25 15-10)

Liu Jo Nordmeccanica Modena (5°) – Foppapedretti Bergamo (4°) 2-3 (23-25 25-21 28-30 25-15 10-15)

Unet Yamamay Busto Arsizio (7°) – Pomì Casalmaggiore (2°) 2-3 (21-25 28-26 25-23 17-25 11-15)

Savino del Bene Scandicci (6°) – Igor Gorgonzola Novara (3°) 3-0 (25-21 25-20 25-20)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *