Torino-Crotone 1-1: granata avanti con Belotti su rigore, risponde Simy su errore di Hart

Una fase di Torino-Crotone 1-1 (Immagine Tuttosport)
Una fase di Torino-Crotone 1-1 (Immagine Tuttosport)

TORINO – Al “Grande Torino” i ragazzi di Mihajlovic gestiscono la partita ma peccano di precisione sia in attacco sia in difesa: al vantaggio di Belotti, giunto solo su rigore, risponde Nwankwo che approfitta di una grave incertezza di Hart. L’1-1 però serve poco ai ragazzi di Nicola, che restano terzultimi e si allontanano dall’Empoli vittorioso a Firenze. I granata, invece, salgono a 45 punti e raggiungono la Sampdoria al nono posto.

PRIMO TEMPO: IL TORO GESTISCE MA NON COLPISCE – L’inizio match è dei granata, che però sono subito imprecisi: al 10’ Zappacosta si fa deviare il tiro in angolo, all’11’ Baselli calcia alto su assist di Ljajic ed al 14’ è il serbo a provarci, ma il suo tiro è centrale e non impensierisce Cordaz. I pitagorici non si propongono in avanti ma si difendono bene, confermando il buon momento ed il buon lavoro del tecnico Nicola. Al 20’ però arriva una grande occasione per gli ospiti: prima Trotta tocca e supera Hart ma il pallone balla sulla linea senza entrare, poi Crisetig tira alto di un soffio dal limite dell’area. Il Toro reagisce ma non incide, almeno fino al 35’, quando si vede Belotti per la prima volta: il Gallo sfugge ai difensori, tira prima su Cordaz e poi a fil di palo. Il finale di tempo vede un calo di ritmo su entrambi i fronti, ma nel recupero Ljajic impegna severamente Cordaz con uno spiovente all’incrocio.

SECONDO TEMPO: IL TORO PASSA SU RIGORE…
– Anche nella ripresa è il Toro a gestire il gioco, ma l’imprecisione ed un ottimo Cordaz gli impediscono di passare. Falque ci prova due volte senza fortuna, poi Ljajic al 55’ serve Boyè che manda a fil di palo. L’insistenza dà comunque i suoi frutti al 65’: cavalcata di Belotti per trenta metri, contatto in area e per Doveri è rigore. Il Gallo questa volta non sbaglia e trova il 25mo centro della sua fantastica stagione. Al 72’ i granata potrebbero raddoppiare, ma Falque tira debole da ottima posizione e Cordaz blocca senza problemi.

… POI HART PASTICCIA E SIMY PAREGGIA – Il finale vede i pitagorici alla ricerca del pareggio. All’80’ Hart sventa in uscita sul subentrato Simy, ma poco dopo il portiere inglese ha una distrazione fatale: corner sul secondo palo, smanacciata maldestra che rimette la palla a centro area dove Simy appoggia in rete indisturbato. A quel punto il Toro ha poca lucidità per riportarsi in vantaggio: l’unica occasione arriva al 90’, quando Belotti prova a servire Boyè ma l’argentino è anticipato dai difensori del Crotone. Finisce 1-1.

TROINO-CROTONE 1-1
MARCATORI: st 21′ rig. Belotti (T), 36′ Simy (C)
TORINO (4-3-1-2) – Hart 5; Zappacosta 6.5, Rossettini 5.5, Carlao 6, Barreca 6; Falque 5.5, Valdifiori 5.5 (st 31′ Lukic s.v.), Baselli 6.5 (st 39′ Benassi s.v.); Ljajic 6.5; Maxi Lopez 5 (st 1′ Boyè 6), Belotti 6.5. A disposizione: Padelli, Cucchietti, Gustafson, Moretti, Avelar, De Silvestri, De Luca, Ajeti. Allenatore: Mihajlovic.
CROTONE (4-4-2) – Cordaz 7.5; Rosi 5.5, Ceccherini 6, Ferrari 7, Martella 5.5 (st 31′ Simy 7); Rohden 5 (st 11′ Sampirisi 6), Barberis 6, Crisetig 6.5, Stoian 5; Trotta 6 (st 22′ Nalini 6.5), Falcinelli 6. A disposizione: Festa, Viscovo, Claiton, Mesbah, Kotnik, Dussene, Acosty, Capezzi, Sulijc. Allenatore: Nicola.
Arbitro: Doveri di Roma
Note: ammoniti Rossettini (T), Cordaz (C), Ceccherini (C), Rosi (C), Lukic (T).

CORDAZ 7,5 (MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN) – Il portiere del Crotone è decisivo in più occasioni, mettendo una saracinesca che viene scardinata solo dal rigore di Belotti. Se i pitagorici portano a casa un punto, il merito è in gran parte suo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.