Il punto sulla XXXIV giornata di Serie A: la rivincita delle “piccole” e il dominio biancoceleste a Roma

Milano 30-04-2017
Stadio Giuseppe Meazza - San Siro
Campionato Serie A TIM - 34¡ giornata
Inter vs Napoli
nella foto l'errore di Nagatomo che serve a Callejon la palla per il gol dello 0 - 1 Napoli
foto Roberto Garavaglia - ag. Aldo Liverani sas / AGENZIA ALDO LIVERANI SAS
Milano 30-04-2017 Stadio Giuseppe Meazza - San Siro Campionato Serie A TIM - 34¡ giornata Inter vs Napoli nella foto l'errore di Nagatomo che serve a Callejon la palla per il gol dello 0 - 1 Napoli foto Roberto Garavaglia - ag. Aldo Liverani sas / AGENZIA ALDO LIVERANI SAS

Nella XXXIV giornata di Serie A nono sono mancate le sorprese e i risultati controtendenza, dalla sconfitta della Fiorentina a Palermo a quella della Roma nel derby.

Dominio Lazio a Roma – Il 148° derby romano in Serie A ha confermato le difficoltà della Roma legate soprattutto alla situazione ambientale mentre dall’altro lato la grande crescita continua della squadra di Inzaghi e la sua determinazione nel raggiungere un traguardo importante come l’accesso all’Europa League.

AFP_NZ99A-069-kzsD-U1901085427201dh-620x349@Gazzetta-Web_articoloIl simbolo del derby capitolino, condito da sfottò e tensioni tipiche della partita, è sicuramente la simulazione di Strootman in area di rigore, specchio di una mentalità impaurita e da ormai troppo tempo condizionata da vicende extracalcistiche che non fanno che disgregare un ambiente già schiacciato dalla continua e pressante presenza dei tifosi, in cerca disperata di vittorie.

L’arrivo del nuovo direttore sportivo Monchi potrebbe fare da cemento tra la società e la squadra, e risolvere alcune situazioni spinose come la gestione di Totti o il rinnovo di Spalletti che stanno togliendo troppo spazio alle vicende calcistiche di un gruppo che è pur sempre la seconda forza del campionato.

Crotone Forza 5 – Dopo aver battuto l’Inter la squadra di Nicola sfiora la vittoria anche contro il Milan in una sfida giocata con la stessa determinazione che l’ha contraddistinta nell’ultimo mese e in cui ha dominato per tutto il primo tempo; un’ulteriore dimostrazione della crescita dei rossoblu e della loro voglia di rimanere in Serie A.

Gli 11 punti conquistati nelle ultime cinque partite hanno prodotto un distacco consistente dal Palermo penultimo (4 punti) e hanno diminuito il gap dalla zona salvezza: a 4 giornate dalla fine e con lo scontro diretto contro il Pescara il sogno è ancora possibile.

palermo-fiorentina-diamanti-535x300Risveglio rosanero – Dopo la pesante sconfitta subita per mano della Lazio all’Olimpico in pochi si sarebbero aspettati che la squadra del neopresidente Baccaglini e ora anche del neoallenatore Bortoluzzi potesse conquistare una vittoria contro un avversario sulla carta difficile contro la Fiorentina. E invece, complice anche la giornata storta dei viola, i siciliani hanno portato a casa tre punti che li distanziano dall’ultimo posto e riaccendono quel barlume di speranza che si era spento alla fine del girone di andata. E considerando l’incredibile finale di stagione dell’anno scorso, non è detta l’ultima parola.

Napoli big, Inter unripe – Il posticipo di domenica sera tra Inter e Napoli ha mostrato da un lato la grandezza ormai riconosciuta della squadra di Sarri, capace di portare a casa punti in un campo storicamente difficile come San Siro anche senza giocare il miglior calcio mostrato in stagione, ma mantenendo ritmi giusti nei vari periodi della partita e utilizzare gli errori dell’avversario a proprio vantaggio, mentre nell’altra faccia della medaglia c’è la quasi certificata acerbità dei nerazzurri, dotati di un organico molto buono ma incapaci ancora di sfruttare al massimo le potenzialità dei singoli al servizio di un gioco efficiente.

Si riparte dalla prossima stagione, da una nuova società e da un nuovo mercato che finalmente mostrerà le vere potenzialità di Pioli oltre che le vere prospettive di una squadra che manca in Europa dal 2012.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *