Seriea A, un commento sulla 4a giornata: un abisso tra prime e ultime

la-gioia-di-dries-mertens-dopo-un-gol-realizzato

Non c’è neanche il tempo di ragionare sulla quarta giornata che incalza la quinta, già in corso con l’anticipo di Inter-Bologna.

JUVE E NAPOLI: TONFO IN EUROPA, TRIONFO IN ITALIA – Dopo le brutte figure collezionate in Champions, Juventus e Napoli confermano di avere ben pochi rivali nel campionato nostrano. Colpisce soprattutto Dybala, che con una fantastica tripletta al Sassuolo arriva ad 8 gol in 4 partite; se non è record poco ci manca e più che compensa il momento no di Higuain. Quando l’argentino sarà decisivo anche in Europa sarà davvero completo…Riguardo al Napoli, parlano le cifre: 15 gol fatti in 4 giornate, di cui 6 al malcapitato Benevento. È l’ennesima conferma di un potenziale d’attacco guidato da Mertens che in questo momento non ha pari in Italia. A 12 punti però c’è anche l’Inter che tiene botta, grazie anche ad un Icardi maturo e a una difesa attentissima: sembra avere qualcosa in meno di bianconeri e partenopei, ma va dato atto a Spalletti ed ai suoi ragazzi del lavoro svolto.

LA ROMA RISORGE, LA LAZIO SI CONFERMA – Giornata positiva anche per le romane. Da un lato i giallorossi si lasciano alle spalle l’inizio traballante con una goleada a Verona, dall’altro la Lazio conferma il suo momento d’oro sbarazzandosi a domicilio anche del Genoa. Ciro Immobile è sempre più l’uomo simbolo di questa squadra che ora fa da “quarto incomodo” dietro Napoli, Juve e Inter. Un bel segnale non solo per i biancocelesti ma, ovviamente, anche per la nostra Nazionale.

CHE PENA A FONDO CLASSIFICA – Se impressionano Napoli e Juventus, impressionano in negativo le ultime della classe. Il Verona ha preso 11 gol in quattro partite ed è fermo ad 1 punto, il Benevento ne ha presi 10 ed è ancora a 0, il Crotone non ha ancora segnato; mai come quest’anno le ultime sembrano lontane dalle prime. Speriamo che ci smentiscano presto, un campionato così squilibrato non piace a nessuno.

DAL MILAN ALL’ATALANTA: UNO SGUARDO SULLE ALTRE – Il Milan si è ripreso dalla scoppola di domenica scorsa: dopo la “manita” in Europa League arriva la vittoria sofferta ma meritata sull’Udinese, i rossoneri non saranno ancora da Champions forse ma saranno una gatta da pelare per tutti. Torino e Sampdoria pareggiano 2-2, con i granata che confermano di essere competitivi per la zona Europa League ma ancora incompleti almeno nella mentalità. Segnali positivi invece dal Cagliari, che espugna Ferrara ai danni di una Spal irriconoscibile. Vittoriosa la Fiorentina nel “derby adell’Appennino”: 2-1 ai danni di un Bologna che gioca discretamente ma raccoglie poco. L’Atalanta, infine, non ripete la grandissima prestazione contro l’Everton: 1-1 a casa del Chievo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.