Mondiale Rally Spagna – Day 2 – Meeke prende il comando davanti a Ogier e Tanak, disfatta Hyundai

Seconda tappa del rally di Catalogna che vede ritornare l’asfalto sotto le gomme delle WRC+ e vede allo stesso tempo Kris Meeke balzare in vetta alla calssifica provvisoria. Il pilota Citroen sta dimostrando di aver imparato molto dalla pausa imposta dal team a seguito dei numerosi errori commessi in apertura di campionato. Una leadership in classifica non ancora ben consolidata, infatti soli 13 secondi lo separano da Sebastièn Ogier, che si dimostra per l’ennesima volta un asfaltista eccezionale e uno stratega di gara imbattibile.

Terza posizione provvisoria per Ott Tanak, il pilota Estone sta facendo una gara veramente magistrale, facendo segnare dei tempi in prova veramente buoni, a pochissimo dai primi. Si trova a dover gestire solamente 14.5 secondi dal leader della classifica e per lui il podio è veramente a portata di mano, a patto che rieca a gestire i 20 secondi di vantaggio su Juho Hanninen in quarta posizione e migliore delle Toyota. Il finlandese ha fatto una rimonta veramente spettacolare, e ora si trova a dover difendere l’onore del costruttore del Sol Levante. Con 34 secondi di distacco dal leader della classifica non è detto che la sua quarta posizione rimanga tale fino alla fine.

Quinta posizione per Thierry Neuville, che recupera dalla settima posizione nonostante dei problemi idraulici all’impianto frenante abbiano colpito la sua i20 WRC. Oltre ai problemi tecnici, Neuville è stato penalizzato di 30 secondi per aver timbrato erroneamente in anticipo al controllo orario. Il pilota belga ultimamente è colpito da parecchie sfortune, che potrebbero compromettere le speranze mondiali del giovane pilota Hyundai.

Chiude la top five Esapekka Lappi, che recupera qualche posizione durante le prove della mattinata, scavalcando anche Mads Ostberg e Stephane Lefebvre, rispettivamente su Ford e Citroen. Si chiude male la gara per i due piloti Hyundai Dani Sordo e Andreas Mikkelsen, entrambi ritirati durante la dodicesima prova speciale quando si trovavano rispettivamente in seconda e sesta posizione. Il pilota spagnolo idolo di casa vede così sfumare un podio che era sicuramente alla sua portata sulle strade di casa.

Con i primi cinque racchiusi in appena 53 secondi, Meeke con la voglia di rifarsi dopo il periodo lontano dal volante, Ogier con il mondiale a due passi, Hanninen che deve tenere alto il nome di Toyota e Neuville che deve giocarsi tutti gli assi nella manica per non perdere le speranze mondiali, questo rally di Catalogna è da seguire con il fiato sospeso nella terza e ultima tappa di domani che riparte alle ore 7 in punto con la prova speciale di L’Albiol 1.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.