Serie A, commento all’8a giornata: Napoli padrona, Inter e Lazio in salute, Sampdoria sempre più rivelazione

Napoli's Slovak forward Marek Hamsik (2ndR) celebrates with teammates after scoring during the Italian Serie A football match SSC Napoli vs Torino FC on January 6, 2016 at the San Paolo stadium in Naples. AFP PHOTO / CARLO HERMANN / AFP / CARLO HERMANN        (Photo credit should read CARLO HERMANN/AFP/Getty Images)
Napoli's Slovak forward Marek Hamsik (2ndR) celebrates with teammates after scoring during the Italian Serie A football match SSC Napoli vs Torino FC on January 6, 2016 at the San Paolo stadium in Naples. AFP PHOTO / CARLO HERMANN / AFP / CARLO HERMANN (Photo credit should read CARLO HERMANN/AFP/Getty Images)

Con l’Italia fresca di sorteggio play off con la Grecia, con le coppe europee alle porte (anzi già iniziate), volgiamo un attimo lo sguardo indietro e commentiamo quanto successo nell’8° giornata di Serie A.

NAPOLI SEMPRE PIÙ PADRONE – La vittoria a Roma è l’ottava consecutiva dei ragazzi di Sarri. Che sia davvero l’anno dei partenopei? Tutto fa pensare di sì, dalla consueta potenza dell’attacco alla difesa più attenta, passando per un gioco spumeggiante e una buona condizione fisica. Ad aiutare c’è ovviamente la sconfitta della Juventus con la Lazio. Altra domanda: è l’inizio del declino per i bianconeri? Sicuramente è presto per dirlo, ma sembra quantomeno la fine del dominio di questi anni.

LE DUE FACCE DI ROMA E LE DUE FACCE DI MILANO – La Lazio è l’altra grande protagonista di giornata: espugna lo Juventus Stadium (non succedeva da anni) e trova un Immobile da capogiro, ora capocannoniere con 11 centri. Che dire? Complimentissimi ai biancocelesti, con la speranza che Ciro possa dare il suo meglio anche in campo internazionale. Perde altro terreno la Roma invece, sconfitta in casa dal Napoli; i partenopei sono proprio forti, si sa, ma questo è un altro segnale che spinge i giallorossi un po’ fuori dalla zona scudetto. In un derby della Madonnina dalle mille emozioni, alla fine l’Inter piega il Milan 3-2 e tre gol del suo uomo più rappresentativo e decisivo: Andrea Icardi. Resta l’inferiorità dei nerazzurri rispetto al Napoli (ma anche alla Juve); resta però anche il grande lavoro fatto da Spalletti e dai suoi ragazzi, nonché un “tesoretto” di punti che servirà comunque vada. In quanto al Milan, il buon avvio di stagione è stato illusorio: sembra proprio un anno di transizione, anche se sicuramente con delle prospettive di crescita.

ATALANTA L’ANNO SCORSO, SAMPDORIA QUEST’ANNO – La vittoria dei blucerchiati sui nerazzurri sembra un passaggio di consegne: dalla rivelazione dell’anno scorso a quella di quest’anno. La rimonta al vantaggio orobico dà l’impressione di un potenziale e di un’intesa che nella Samp va al di là delle più rosse aspettative, così come l’impatto positivo dei neoacquisti (vedi Zapata, in gol anche ieri). Una nota di merito anche per il Bologna però, che mostra grande salute piegando una coriacea Spal e godendosi un redivivo Palacio.

DELUSIONI DI GIORNATA: DAL TORINO AL SASSUOLO PASSANDO PER BENEVENTO – Venendo a chi ha sofferto o sfigurato, una nota di demerito va al Torino: i ragazzi di Mihajlovic confermano la loro parabola discendente, evitando la sconfitta a Crotone solo nel recupero. Restano forti perplessità su una squadra che punta dichiaratamente all’Europa. Perde anche il Cagliari: gli isolani non sanno opporsi ad un Genoa in disperato bisogno di punti che forse salva la panchina di Juric. Zoppica ancora il Sassuolo; contro il Chievo raccoglie un punto ma la classifica continua a piangere. Piange ancora di più per il Benevento, all’ottava sconfitta su altrettante partite. Con il Verona era già un mezzo spareggio; l’hanno spuntata gli scaligeri ed il sogno della Serie A per i campani rischia di finire sorprendentemente male.

Risultati 8 giornata di Serie A
Juventus-Lazio 1-2: Douglas Costa 23′, Immobile 47′ e 54′ su rigore
Roma-Napoli 0-1: Insigne 20′
Fiorentina-Udinese 2-1: 28′ Thereau, 57′ Thereau, 72′ Samir
Bologna-Spal 2-1: 30′ Poli, 49′ aut Salamon, 88′ Antenucci
Cagliari-Genoa 2-3: 8′ Galabinov, 35′ Taraabt, 48′ Pavoletti, 75′ Rigoni, 79′ rig Joao Pedro
Crotone-Torino 2-2: 25′ Rohden, 54′ Falque, 64′ Martella, 90’+2 De Silvestri
Sampdoria-Atalanta 3-1: 21′ Cristante, 56′ Zapata, 59′ Caprari, 68′ Linetty
Sassuolo-Chievo 0-0
Inter-Milan 3-2: 28′ Icardi, 56′ Suso, 63′ Icardi, 81′ Bonaventura, 90′ rig Icardi
Verona-Benevento 0-0: 74’ Romulo

Classifica Serie A – Napoli 24, Inter 22, Juventus 19, Lazio 19, Roma 15, Torino 15, Sampdoria 14, Bologna 14, Milan 12, Chievo 12, Fiorentina 10, Atalanta 8, Udinese 6, Cagliari 6, Crotone 6, Spal 5, Sassuolo 5, Genoa 5, Verona 2, Benevento 0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *