Fughe e sorpassi mancati, moviole alla moviola e il primo esonero. La 9a giornata in 3000 caratteri

skriniar-mertens-napoli-inter

LOTTE AL VERTICE – Il week-end di Serie A è partito forte con la sfida al vertice tra Napoli e Inter (clicca qui per un approfondimento), un confronto che non ha sancito verdetti, ma che ha dato importanti indicazioni. handanovic.mertens.napoli.inter.2017.2018.750x450La squadra di Sarri ha finora espresso il miglior gioco e il percorso quasi netto completato finora sta qui a dimostrarlo, ma contro i nerazzurri di Spalletti si sono evidenziate le difficoltà dei partenopei nell’affrontare squadre compatte e ben attrezzate dal punto di vista della fisicità.  

L’Inter è da scudetto? A questa domanda è ancora impossibile rispondere, ma pareggiare con gli azzurri a Napoli non può che confermare la solidità della squadra allenata dall’ex Roma. 

sami-khedira_reuters-mLa Juve dal canto suo non sembra aver alcuna intenzione di abdicare dal trono della Serie A e, sfruttando il rallentamento delle due principali concorrenti, ha accorciato le distanze nonostante a Udine le cose non si fossero messe bene inizialmente con l’espulsione Mandzukic 

 MOVIOLA AL VAR – Lo sapevamo fin dall’inizio, il VAR è una tecnologia che mira principalmente ad evitare errore marchiani degli arbitri. 93a96da348690cf3a2910ddd93794b67Una tecnologia da affinare e i cui giudizi necessitano di una maggiore uniformità: nell’ultima giornata, mentre a Milano Bonucci veniva espulso per una gomitata ai danni di Rosi, a Bergamo, De Roon la scampava dopo un contatto molto simile che ha messo k.o. Pulgar. Tecnologia da affinare e migliorare, dicevamo, e per fare ciò occorre tempo, con buona pace di Allegri e Montella. 

palermo-de-zerbiBENEVENTO, MAI NESSUNA PEGGIO – Sono ancora 0 i punti per il Benevento in 9 partite, un record storico poco edificante che è costato a Baroni il primo esonero stagionale in Serie A. I numeri per la squadra campana in questo primo quarto di stagione sono a dir poco impietosi: 2 gol fatti e 22 subiti, manco a dirlo il peggior attacco e la difesa più perforata del campionato. A De Zerbi, ufficializzato da poche ore, il difficile compito di risollevare un campionato mai decollato. 

AL CHIEVO IL DERBY DI VERONA, LA LAZIO CONTINUA A VOLARE – A Verona è andato in scena la partita più sentita al Bentegodi, un match ricco di colpi di scena, deciso nel finale da un colpo goffo ma efficace del subentrante Pelissier, terzo marcatore in attività in Serie A e da anni bandiera di un Chievo capace sempre di sorprendere.  

2192567-45808679-640-360[1]

Se la Samp si sta imponendo come una delle outsider per l’Europa, la Lazio, con la netta vittoria ai danni del Cagliari, ha mosso un altro passo verso la qualificazione alla prossima Champions e non accenna a staccarsi dal treno delle prime della classe. Con un Immobile da record e un sorprendente Simone Inzaghi, i biancoazzurri possono puntare in alto. Juve, Inter e Napoli sono avvisate. 

Risultati 9a giornata di Serie A

Sampdoria-Crotone 5-0
Napoli-Inter 0-0
Chievo-Hellas Verona 3-2
Atalanta-Bologna 1-0
Benevento-Fiorentina 0-3
Milan-Genoa 0-0
Spal-Sassuolo 0-1
Torino-Roma 0-1
Udinese-Juventus 2-6
Lazio-Cagliari 3-0

Classifica Serie A– Napoli 25, Inter 23, Juventus 22, Lazio 22, Roma 18, Sampdoria 17,  Chievo 15, Bologna 14, Milan 13,  Fiorentina 13, Torino 13, Atalanta 12, Sassuolo 8, Udinese 6, Cagliari 6, Crotone 6, Verona 6, Genoa 6, Spal 5, Benevento 0.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.