Serie A, 13ma giornata: Napoli accellera, Roma e Inter tengono il passo, Juve rallenta, Samp sempre più rivelazione

Napoli's Slovak forward Marek Hamsik (2ndR) celebrates with teammates after scoring during the Italian Serie A football match SSC Napoli vs Torino FC on January 6, 2016 at the San Paolo stadium in Naples. AFP PHOTO / CARLO HERMANN / AFP / CARLO HERMANN        (Photo credit should read CARLO HERMANN/AFP/Getty Images)
Napoli's Slovak forward Marek Hamsik (2ndR) celebrates with teammates after scoring during the Italian Serie A football match SSC Napoli vs Torino FC on January 6, 2016 at the San Paolo stadium in Naples. AFP PHOTO / CARLO HERMANN / AFP / CARLO HERMANN (Photo credit should read CARLO HERMANN/AFP/Getty Images)

Il Napoli di Sarri esce decisamente rafforzato da questa 13ma giornata, e forse può guardare con più fiducia anche all’impegno di Champions con lo Shaktar. Da segnalare il ruolo di Insigne: è forse l’unico degli azzurri usciti dal disastro contro la Svezia a fornire una prestazione convincente, impreziosita peraltro dal gol. A fare le spese di tutto ciò è il Milan di Montella, sempre più lontano da quel sesto posto che significherebbe Europa League.

Giornata storta invece per la Juve: i bianconeri non giocano male ma sprecano troppo e subiscono tre gol dalla Samp per poi reagire tardivamente. Incappano così nella seconda sconfitta stagionale: parlare di campionato perso è ovviamente prematuro, parlare di fine del dominio durato sei anni sembra invece alquanto maturo.

A godere dello stop bianconero è la Roma, che torna alla vittoria in un derby combattutissimo e non senza polemiche (come tutti i derby d’altra parte) ed ha ancora il recupero con la Samp per sperare nel secondo posto. Non sarà facile però: i blucerchiati si conferma la rivelazione dell’anno, battendo la Juve e cogliendo il sesto successo consecutivo in casa. Ferrero sarà anche matto ma i suoi ragazzi ci danno dentro eccome…

La 13ma giornata ci dà anche diverse conferme sull’Inter: organizzata, motivata, brava a difendersi e con un Icardi in più in avanti. I nerazzurri faticano non poco a disfarsi dell’Atalanta, ma alla fine ci riescono e lo fanno grazie soprattutto all’argentino.

Delude ancora il Torino, che non va oltre il parti casalingo contro un Chievo ordinato ma non trascendentale. Mihajlovic deve preoccuparsi soprattutto del periodo no di Belotti, che già si era visto in Nazionale e che ha trovato conferma al Grande Torino (rigore sbagliato e prestazione da dimenticare per il Gallo, con l’appuntamento al gol che manca ormai da due mesi).

Il Genoa espugna Crotone e ritrova la vittoria dopo cinque turni, pur rimanendo terzultima. Boccata d’ossigeno per il Cagliari corsaro ad Udine, così come per il Bologna che ha la meglio sull’Hellas Verona e ritrova i tre punti dopo quattro sconfitte. Ennesima delusione invece per il Benevento che trova la tredicesima sconfitta su altrettante partite; questa volta però arriva solo al 94’ da parte di un Sassuolo che si allontana un po’ dalla zona calda. Chiude il quadro Spal-Fiorentina, con i viola che se la vedono brutta ma che trovano alla fine un punto (troppo poco comunque per dare lustro a una stagione finora opaca).

Risultati 13ma giornata di Serie A
Roma-Lazio 2-1
Napoli-Milan 2-1
Crotone-Genoa 0-1
Udinese-Cagliari 0-1
Torino-Chievo 1-1
Sampdoria-Juventus 3-2
Benevento-Sassuolo 1-2
Spal-Fiorentina 1-1
Inter-Atalanta 2-0
Verona-Bologna 2-3

Classifica
Napoli 35
Inter 33
Juventus 31
Roma 30
Lazio 28
Sampdoria 26
Milan 19
Torino 18
Fiorentina, Bologna e Chievo 17
Atalanta 16
Cagliari 15
Udinese, Crotone 12
Sassuolo 11
Spal 10
Genoa 9
Verona 6
Benevento 0
(NB: Roma, Sampdoria, Lazio e Udinese una partita in meno)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.