Serie A, 22ma giornata: lotta scudetto sempre più chiusa, lotta Europa sempre più aperta

Serie A, 22ma giornata: lotta scudetto sempre più chiusa, lotta Europa sempre più aperta

La 22ma giornata di serie ha dato diverse conferme; su tutte quelle di Napoli e Juventus come uniche due pretendenti al titolo 2017-2018. Al tempo stesso si allarga la bagarre per un piazzamento in Europa League, tra un Milan che continua a vincere, una Sampdoria corsara all’Olimpico, un’Atalanta che stende il Sassuolo ed un Torino che, pur senza entusiasmare, trova tre punti e tre gol contro il Benevento.

TESTA A TESTA NAPOLI-JUVE… Il Napoli parte male con il Bologna (felsinei in gol con Palacio dopo 24 secondi), ma raddrizza quasi subito la partita grazie a un po’ di fortuna (vedi l’autogol del pareggio ed il rigore del vantaggio)e ad un grande Mertens (vedi il 3-1). I partenopei giocano sicuramente meglio della Juventus, che resta però la solita macchina da punti; la vittoria contro il Chievo è di quelle “sporche, brutte e cattive” ma ai fini della classifica non conta nient’altro che i tre punti. Stando così le cose, lo scontro diretto sarà davvero decisivo.
la-gioia-di-dries-mertens-dopo-un-gol-realizzato

…MENTRE DIETRO FRENANO TUTTE – Le inseguitrici di Napoli e Juventus hanno fatto tutti passi falsi o quasi. La Roma perde un po’ a sorpresa in casa; “un po’” perché la Samp ha già ampiamente mostrato il suo valore quest’anno e comunque i giallorossi venivano da due punti nelle ultime quattro partite. Se non è crisi questa…ma lo è decisamene anche quella dell’Inter: senza vittorie da sette partite (cinque pareggi e due sconfitte), i ragazzi di Spalletti non riescono neanche ad approfittare dell’autogol della Spal e si fanno riacciuffare da Paloschi. Il 2018 dei nerazzurri è iniziato com’è finito il 2017: male. Questa volta, poi, cade anche la Lazio in casa del Milan; i biancocelesti restano comunque la squadra decisamente più in forma tra le inseguitrici di Juventus e Napoli.
inter-torino

MILAN, ATALANTA, SAMPDORIA, TORINO, UDINESE: QUANTA LOTTA PER L’EUROPA LEAGUE – Lo dicevamo all’inizio: quante pretendenti per il settimo posto! Se al momento la Sampdoria ha qualche punto in più, la terza vittoria consecutiva del Milan inquieta tutti gli avversari; contro la Lazio sono stati fortunati e un po’ scorretti (vedi il gol di mano di Cutrone), ma anche bravi a piegare una delle compagini più forti del campionato. Chi aveva già condannato Gattuso dovrà probabilmente ricredersi…Intanto l’Atalanta continua a macinare punti e bel gioco, vincendo facilmente in casa di un Sassuolo che esce ridimensionato dopo la discreta prova contro il Torino. Riguardo ai granata, non convincono ancora ma mostrano tanta concretezza con il 3-0 su un Benevento sempre più ultimo; i sanniti non sono certo il più severo dei test ma qualche segnale dai ragazzi di Mazzarri c’è. Per l’Europa poi ci sarebbe anche l’Udinese, ancora più concreta nel vincere a Genoa (un tiro, un gol). Potrebbe giocarsela anche la Fiorentina…difficile parlare di Europa per i viola dopo la figuraccia interna col Verona (peraltro molto contestata dai tifosi), ma altrettanto difficile escludere i ragazzi di Pioli solo per questo.
suso.milan.palermo.festa.2016.2017.750x450

ZONA BASSA: COLPACCIO VERONA, PROTESTE CROTONE – L’Hellas coglie un successo tanto bello quanto insperato al “Franchi”, mostrando inoltre a tutti il giovane talento Kean: neanche 18 anni e già quattro gol quest’anno, due dei quali proprio ieri. Tra Crotone e Cagliari è invece una partita piena di nervosismo e di errori arbitrali; ne viene fuori un 1-1 che serve poco ai sardi ed ancor meno ai pitagorici, anche se restano comunque quartultimi. Sconfitto infine il Genoa, che gestisce il match con l’Udinese ma non trova la via del gol e finisce per subirlo nell’unica vera azione dei friulani. I grifoni sono decisamente meglio che a inizio stagione ma questi punti non vanno persi per una salvezza tranquilla….chi vivrà vedrà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *