Mondiale Rally Messico – Day 3 – Trionfo di Ogier, Loeb quinto assoluto, male le Toyota

Finisce il rally del Messico, terza tappa del mondiale rally 2018, che vede trionfare Sebastièn Ogier. Il campione del mondo in carica ha fatto una gara senza errori, aspettando nelle retrovie che gli avversari facessero qualche errore per sferrare la stoccata decisiva e prendere la leadership. Un colpo veramente ben assestato,  che gli ha permesso di mettere ben 1 minuto e 13 secondi tra lui e Dani Sordo in sole otto prove speciali.

Chiude in seconda posizione il pilota Hyundai Dani Sordo, che ha anche lui svolto una ottima gara, la migliore degli ultimi anni, portandosi anche al comando della gara per parecchio tempo e vincendo anche tre prove speciali. Sicuramente Sordo ha trovato fin da subito un buon feeling con la macchina e con i polverosi sterrati messicani, portandosi a casa una seconda posizione meritatissima.

Terzo gradino del podio per Kris Meeke, che non può che definirsi soddisfatto della sua prestazione dopo un  periodo parecchio buio che lo ha portato alla quasi rottura del rapporto con Citroen. Anch’egli vincitore di tre prove speciali durante tutto l’arco della gara.

Quarta posizione per Andreas Mikkelsen, che porta la sua i20 Coupè ad un soffio dal podio e dimostra in pieno di essere in forma e competitivo, ma la vera sorpresa di questo rally del Messico è sicuramente il quinto posto assoluto (Dopo essere stato anche al comando della gara ed aver vinto ben  due prove speciali) di Sebastièn Loeb, che dopo cinque anni fuori dal campionato è tornato con un piazzamento nella top five, un risultato spettacolare per un pilota 44enne e in pensione da qualche anno.

Tra le prestazioni sottotono non possiamo non menzionare quella di Thierry Neuville. L’attuale leader del mondiale chiude la sua gara in sesta posizione staccato di oltre nove minuti da Ogier. In una gara dove i compagni di squadra in Hyundai hanno brillato lui è rimasto nell’ombra portato a casa appena otto punti per la classifica. Che si stia risparmiando per i velocissimi asfalti della Corsica?

Altra delusione viene dall’intero squadrone Toyota, affetto da vari problemi tecnici e di scarso feeling da parte dei piloti. Jari-Matti Latvala, migliore delle Toyota, chiude nono assoluto, sorpassato nella generale anche da Pontus Tidemand con una Skoda Fabia WRC2, mentre Esapekka Lappi chiude undicesimo e Ott Tanak quattordicesimo, ma con un bottino di quattro prove speciali vinte inclusa la Power Stage finale che gli regala 5 punti in chiave campionato.

Una gara combattuta ma che ha lasciato alcuni “Big” a bocca asciutta, ma che continua a delineare quella che è l’impronta generale del campionato, fatto di colpi di scena e gare combattute sul filo del decimo di secondo. Che fossero le WRC+ la soluzione al problema del mondiale Rally? Sicuramente anche questo 2018 offre un campionato tutto da seguire, che ripartirà il 5 Aprile dalla meravigliosa isola Mediterranea della Corsica, che offre velocissime ma insidiose strade asfaltate che da sempre fanno parte della storia del mondiale rally.

Classifica Finale:

1- Sebastièn Ogier (Ford Fiesta) 3h 54′ 08″

2- Dani Sordo (Hyundai i20) +1’03”.6

3- Kris Meeks (Citroen C3) +1’19”.2

4- Andreas Mikkelsen (Hyundai i20) +1’38”.4

5- Sebastièn Loeb (Citroen C3) +2’24”.6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.