Sportedelica: la stagione sciistica si chiude così…

sportedelica sci

E va bene non facciamo i puristi: ognuno scia un po’ come gli pare. No, non sto parlando di stile, anche se su quello ci sarebbe molto da dire (pure sulla sottoscritta che ha uno stile tutto suo :-P), ma sull’abbigliamento.
Non vi preoccupate non mi sono trasformata in una nuova copia di Chiara Ferragni, ci mancherebbe. Quando parlo di abbigliamento non proprio “classico” parlo di veri e propri travestimenti. Diciamo che sto parlando di una manifestazione goliardica in piena regola per dare l’arrivederci alle piste al prossimo anno.

Si tratta della 9^ edizione della Reine Blanche, una competizione amatoria di sci a squadre. Ogni team potrà essere composto da un minimo di 3 ad un massimo di 10 componenti: amici, parenti, conoscenti, uomini e/o donne di qualunque età, compresi bambini nati prima del 2006. Una gara dove la competizione e l’agonismo sono davvero l’ultimo ingrediente, pochissime porte, giusto quelle che servono per non andare dritti come fusi al traguardo ma soprattutto tanta fantasia. Sì perché non ci si presenta al cancellato di partenza in normali tute da sci, assolutamente no. Largo a qualunque tipo di travestimento, l’importante è divertirsi e divertire il pubblico a bordo pista.
E alla fine, dopo “tanta” fatica un bel pranzo tutti insieme offerto dagli organizzatori, o più semplicemente compreso nella quota di iscrizione. Dimentico di dirvi qualcosa? Giusto… la data. L’appuntamento è fissato per il 7 aprile, preciso preciso per smaltire i bagordi di Pasqua, o forse per aumentare i danni, chissà.

dal sito lovevda.it
dal sito lovevda.it

Dopo avervi fatto ridere vi vorrei però segnalare un’altra competizione che si terrà lo stesso giorno (7 aprile) ma a La Thuile. Questa volta l’abbigliamento richiesto è quello classico e invece che tanta fantasia e ironia gli ingredienti più importanti saranno i bambini e la solidarietà. La competizione di cui vi parlo è Diamo una manche al Telefono Azzurro. La gara vedrà impegnati centinaia di atleti di sci alpino e snowboard di tutte le età. Il ricavato delle quote di partecipazione andrà, come facile intuire, al Telefono Azzurro, associazione che da anni è dalla parte dei bambini vittime di violenze e abusi.

dal sito lathuile.it
dal sito lathuile.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *