Bologna FC: il punto sul mercato rossoblu

CASTELDEBOLE – Neo allenatore e giocatori sono in giro per il mondo a ricaricare le batterie o a cercare di non sfigurare a Mondiali di cui in Italia sentiamo soltanto l’eco. Ma tra Casteldebole e i luoghi del mercato sono ore infuocate per gettare le basi del Bologna che verrà.

MOSSE IN AVANTI – Dopo l’arrivo di Dijks e la partenza di Verdi il Bologna è pronto per battere qualche colpo. Per Masina si attende l’ufficialità della cessione, affare ormai fatto da tempo con il Watford, che porterà nelle casse del Bologna circa 5 milioni di euro (lo scorso anno diversi club si fecero sotto, arrivando ad offrire cifre attorno ai 10 milioni, ma non se ne fece nulla).

Federico_SantanderEntro la settimana però potrebbe arrivare il primo colpo in entrata dopo la cessione di Verdi, si parla di Federico Santander, giocatore ventisettenne, attaccante dal fisico prestante e bravo nei duelli aerei, attualmente in forza al Copenhagen. Per il trasferimento si prospetta una cifra superiore ai 6 milioni, valutazione importante che tuttavia comprende i bonus. È quindi verosimile pensare che si parta da una base di circa 4 milioni a salire in base ai risultati ottenuti con la maglia del Bologna, una prassi questa ormai consolidata da Bigon: il giocatore verrà pagato di più se saprà farsi valere sotto le Due Torri. Altra prassi è invece quella di legare a lungo le sorti del Bologna e dei neo acquisti e quello di Santander non fa eccezione: per lui pronto un quadriennale da un milione a stagione. Cifre e durata decisamente importanti, quindi giocatore su cui la dirigenza ripone molte aspettative.

Bigon-800x500TANTI ESUBERI – Il Bologna si muove in entrata ma è la questione “esuberi” quella più complicata da risolvere per Bigon e Di Vaio, che dovranno fare spazio nelle liste se vorranno prendere altri giocatori. Questa la nutrita truppa dei partenti che nelle prossime settimane si cercherà in tutti i modi di piazzare, a meno che Inzaghi non voglia prima testare qualche giocatore in ritiro: Oikonomou, Boldor, Krafth, Crisetig, Falletti, Rizzo, Falco e Petkovic.

Non solo esuberi però. A partire potrebbe essere anche uno dei gioiellini rimasti a Casteldebole, è infatti noto l’interesse di diverse squadre per Di Francesco, Donsah e Pulgar, con gli ultimi due che sarebbero tuttavia vicini a un prolungamento del contratto. Dopo la cessione di Verdi però il Bologna non farà di certo sconti.

Le date dei ritiri sono ormai fissate, la squadra mercato rossoblu ha ancora poco più di due settimane per dare a Inzaghi una squadra quasi al completo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.